Legge di stabilità: Cia, qualche spiraglio per l’agricoltura. No sul gasolio

“Qualche spiraglio positivo, ma la stretta sul gasolio agricolo rappresenta un ulteriore pesante costo per le imprese”. Questo il parere del presidente della Confederazione italiana agricoltori (Cia), Giuseppe Politi, sulle modifiche introdotte dalla Camera alla legge di stabilità. L’associazione è “soddisfatta” per lo slittamento di un anno della prevista rivalutazione dei redditi domenicali ed agrari e della nuova tassazione sulle società agricole, ed auspica che un miglioramento delle condizioni economiche possa consentire di evitare tali misure. “Positivo” anche il congelamento dell’Iva al 10%, il cui aumento avrebbe colpito prodotti basilari della dieta come carne, pesce, uova, farina e zucchero, con conseguenze “disastrose” sui già depressi consumi. Parere opposto per la questione del gasolio agricolo: “con le modifiche parlamentari alla legge – spiega la Cia – il contingente di carburante viene ridotto del 10% rispetto al 5% previsto dal testo originale. Riteniamo assurdo che si vadano a colpire le imprese agricole, in particolare le serre, che proprio sul carburante stanno pagando costi opprimenti, soprattutto dopo i rincari degli ultimi mesi e la cancellazione dell’accisa zero”. L’associazione rinnova dunque la propria richiesta di azzerare l’accisa per tutte le aziende che operano in agricoltura. Sull’Imu, infine, la Cia ricorda di “attendere la convocazione da parte del Governo. Tuttavia – conclude – la nostra battaglia continuerà incessante perché i beni strumentali non possono essere tassati”. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.