Liberalizzazione vigneti, dal Vinitaly il no dell’Italia


Sulla misura comunitaria che prevede la liberalizzazione dei diritti di impianto dei vigneti dal 2015, “ci stiamo tornando con tutte le energie possibili”. Il ministro delle Politiche agricole Mario Catania ha rassicurato la platea del Vinitaly circa l’impegno italiano contro la misura. “La scadenza è vicina ma la massa d’urto messa in atto dai molti paesi contrari mi lascia ben sperare” ha aggiunto Catania, citando la costituzione del gruppo di Alto livello “chiamato in genere a veicolare nuove soluzioni ai problemi sul tavolo”. No quindi alla liberalizzazione dell’impianto dei vigneti: “per l’Italia, ha detto, comporterebbe danni enormi, delocalizazzione dei vigneti, squilibrio tra produzioni e consumi”. Riguardo all’export, in merito ai forti dazi sui prodotti importanti posti dai paesi Bric, Brasile in particolare, e lamentati dai produttori italiani, Catania ha detto che eventuali reazioni “devono passare da Bruxelles, come singolo Paese abbiamo margini di manovra limitati e difficoltosi, ma una volta avviata una ripresa complessiva si arriva in genere a risultati positivi”.(ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.