Libia: Coldiretti, guerra taglia del 25% export alimentare

mele e pere 2L’escalation della crisi in Libia fa soffrire l’export agroalimentare italiano che nel 2014 ha subito un crollo del 25 per cento, a 160 milioni di euro. E’ quanto emerge un’analisi della Coldiretti realizzata per l’ANSA dalla quale si evidenzia che sono stati soprattutto colpiti ortofrutta, pasta e conserve di pomodoro. Per l’ortofrutta, il prodotto alimentare italiano più richiesto, il valore delle esportazioni nel 2014 si è attestato a 50 milioni di euro, in calo del 22% sul 2013.
Per motivi culturali e religiosi sono praticamente nulle le esportazioni in Libia di vino, formaggi e salumi – ricorda Coldiretti – ma le altre eccellenze del made in Italy dal 2008 al 2013 avevano registrato un forte trend di crescita, bloccatosi già agli inizi del 2014 e con un 2015 che ha visto “precipitare la situazione”. La cooperativa Fruit Modena Group – riferisce Coldiretti – ha interrotto le esportazioni di pere in Libia da alcune settimane per i rischi nei pagamenti e l’incertezza che regna sul mercato. Preoccupazioni per il futuro riguardano anche le esportazioni di conserve di pomodoro che sono state pari ad oltre 40 milioni di euro nel 2014 (-0,2 per cento). Il Consorzio Casalasco del Pomodoro di Cremona – prosegue Coldiretti – ha spedito nel maggio 2014 l’ultimo carico di Pomì e Gusto d’Oro in Libia, poi l’instabilità del Paese ha impedito ulteriori rapporti di scambio commerciale che erano stati avviati nel 2013. Tiene l’export di caffè che è rimasto stabile attorno ai 3 milioni di euro, mentre un preoccupante calo si è registrato per le spedizioni di pasta Made in Italy che sono crollate dell’84 per cento ed ammontano ad appena 2 milioni di euro nel 2014. Le tensioni sul mercato libico si vanno a sommare – prosegue l’organizzazione agricola – a quelle che hanno portato all’embargo di frutta e verdura, formaggi, carne, salumi e pesce in Russia, con perdite stimate attorno ai 200 milioni di euro all’anno. I ‘venti di guerra’ tuttavia -conclude Coldiretti – non hanno però impedito alle esportazioni italiane di chiudere il 2014 facendo registrare il record storico per i prodotti agroalimentari e bevande nazionali raggiungendo il valore di 34,3 miliardi, con un aumento del 2,4 per cento rispetto all’anno precedente.(ANSA).

Tags: ,

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.