Liguria: la paura del fuoco

‘Massima cautela nell’approccio con ogni tipo di fuoco e fonti di calore in prossimita’ dei boschi per evitare nuovi focolai. E’ fondamentale che i cittadini e i turisti rispettino alcune fondamentali regole di comportamento e collaborino con le istituzioni, il mondo del volontariato, i Vigili del Fuoco, il Corpo forestale dello Stato nella prevenzione e nella segnalazione di focolai. Questi l’invito dell’assessore all’Agricoltura Giovanni Barabagallo.
Dopo il maxi rogo di Vado Ligure e Quiliano della vigilia di Natale, la regione Liguria invita tutti alla massima allerta e rilancia per Capodanno il decalogo antincendio boschivi di ferragosto. L’assessore all’Agricoltura Giovanni Barabagallo in una pausa della riunione della giunta regionale lancia un invito: ”Massima cautela nell’approccio con ogni tipo di fuoco e fonti di calore in prossimita’ dei boschi per evitare nuovi focolai. E’ fondamentale che i cittadini e i turisti rispettino alcune fondamentali regole di comportamento e collaborino con le istituzioni, il mondo del volontariato, i Vigili del Fuoco, il Corpo Forestale dello Stato nella prevenzione e nella segnalazione di focolai”. Il decalogo regionale invita a non gettare mozziconi di sigaretta ancora accesi, non accendere fuochi nei boschi e al di fuori delle aree attrezzate lontano dagli alberi e non abbandonare le braci accese. Si prosegue con la raccomandazione a non parcheggiare l’auto con il motore caldo sul ciglio della strada, a contatto con l’erba secca e a non bruciare residui vegetali e sterpaglie in presenza di vento. Se si devono bruciare residui di vegetazione (orti,campi ecc) bisogna rispettare le norme, adottare ogni precauzione e informarsi presso la stazione piu’ vicina del Corpo forestale dello Stato e si ricorda di non abbandonare rifiuti nei boschi e nelle discariche abusive, carte e plastica combustibili e facilmente infiammabili. Il decalogo antincendi boschivi della regione Liguria invita i proprietari di immobili che si trovano in zone a rischio a tenere libero dalla vegetazione e dai rifiuti infiammabili il terreno circostante. Una legge regionale autorizza i proprietari a creare una fascia di protezione priva di vegetazione di 15 metri attorno alla casa.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.