L’industria alimentare sorride grazie all’export


L’industria alimentare continua a rappresentare uno dei punti forti dell’economia italiana grazie a un export in volo (+10,5% nel 2010), anche se i consumi interni da quattro anni sono deboli, con il conforto di una lieve ripresa nel 2010 (+0,3%) e la produzione segue un andamento in oscillazione. E’ quanto emerge dall’assemblea generale dell’Aiipa (Associazione italiana industrie prodotti alimentari che aderisce a Federalimentare e Confindustria) in programma a Milano, in cui si e’ anche sottolineato il ruolo responsabile dell’industria alimentare sulla tutela della salute e dei corretti stili di vita. Il presidente di Aiipa, Cesare Ponti, osserva che: ”L’industria alimentare e’ impegnata a contrastare l’aumento dell’obesita’ e delle malattie ad essa correlate, collaborando da tempo con le istituzioni nazionali e comunitarie”. Ponti sottolinea inoltre che la ripresa a livello mondiale degli scambi commerciali e’ stata determinante per consentire all’industria alimentare italiana di mettere a segno, dopo la battuta di arresto del 2009 (-4,2%), un brillante risultato delle esportazioni nel 2010 con un +10,5%, per un valore complessivo per la prima volta superiore ai 20 miliardi di euro. Un risultato di tutto rilievo che controbilancia la debolezza dei consumi interni. L’avvio del 2011 conferma purtroppo questa tendenza, presentando una flessione nel primo trimestre. Quanto alla produzione alimentare, realizza nel 2010 un risultato positivo (+1,8%) ma registra una leggera flessione nei primi mesi del 2011 (-0,6%). Ad appesantire un quadro gia’ di per se’ non semplice – conclude Aiipa -, il ritorno della speculazione sulle materie prime alimentari, con picchi per alcune derrate di oltre il 70%. Filippo Ferrua e Daniele Rossi, presidente e direttore generale di Federalimentare, hanno sottolineato: ”Negli ultimi cinque anni oltre 4.000 prodotti nuovi o riformulati sono stati immessi sul mercato, riducendo o eliminando alcuni ingredienti per favorire un consumo in linea con una corretta dieta alimentare”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.