L’insalata che nasce dai rifiuti


Nella Provincia di Salerno si potranno degustare alcune varieta’ di lattughe fertilizzate con l’aiuto esclusivo di un “compost”, ottenuto dalla parte organica della raccolta differenziata. La prima lattuga cresciuta con i rifiuti “puliti e riciclati” e’ stata realizzata dalla Cia-Confederazione italiana agricoltori della provincia di Salerno assieme al Dipartimento di Chimica dell’ Universita’ degli Studi di Salerno, attraverso un progetto finanziato dal Ministero delle politiche agricoli e alimentari e forestali. Volendo quindi parafrasare il testo di una celebre canzone di Fabrizio De Andre’: “Dai diamanti non nasce niente?dai rifiuti nasce l’insalata”.

Questo particolare compost di qualita’ – spiegano dalla Cia – oltre a dare una giusta collocazione ai rifiuti organici, promuove la fertilita’ dei terreni migliorandone le caratteristiche chimiche, fisiche e biologiche, andando ad integrare la componente organica. Infatti -continuano dalla Cia- L’impiego come ammendante dei suoli agrari di compost di qualita’, ottenuto dalla frazione organica proveniente dalla raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani, rappresenta non solo una strategia di grande valenza ambientale ma anche agronomica perche’ migliora la qualita’ e la struttura del suolo e delle comunita’ microbiche.

Il prossimo martedi’ 30 marzo, a Salerno, presentazione ufficiale alla stampa, dei risultati del progetto e la prova “palato”. Infatti -annunciano dalla Cia- nell’occasione si potranno degustare le diverse varieta’ di lattughe, prodotte su terreni fertilizzati in modo tradizionale con compost.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.