L’invito di Politi (Cia): “le organizzazioni agricole restino unite”


“L’unita’ non e’ solo una necessita’, ma una scelta fortemente condivisa. La situazione dell’agricoltura e il grave disagio economico e sociale degli agricoltori impongono a quanti rappresentano questi interessi di mettere da parte cio’ che divide e valorizzare quello che puo’ unire. Lavorare per l’unita’ non significa mettere in discussione o cancellare le diversita’, la storia e tutto cio’ che rappresenta il patrimonio anche ideale delle singole organizzazioni. Per noi, lavorare per l’unita’ non significa farlo in contrapposizione a chi ancora non ha maturato questa scelta”. Lo ha affermato Giuseppe Politi, presidente della Confederazione italiana agricoltori (Cia) nella sua relazione alla quinta Conferenza economia dell’organizzazione in corso, oggi e domani, a Lecce.
“Finalmente abbiamo ripreso a dialogare e, soprattutto, cio’ viene fatto affrontando i problemi reali- ha aggiunto – nei prossimi giorni si riaprira’ il tavolo generale sulla riforma della Pac per aggiornare il documento gia’ sottoscritto, precisare meglio alcuni obiettivi e, soprattutto, per confermare l’impegno di condivisione dei suoi contenuti”.
“L’occasione della convocazione degli Stati generali dell’agricoltura, annunciati dal ministro Romano- ha detto Politi – deve rappresentare un laboratorio per sperimentare nuove e piu’ avanzate forme di lavoro comune per meglio rappresentare gli interessi di cui siamo portatori”.
“L’associazionismo economico degli agricoltori e’ centrale nel nostro progetto sindacale. I Consorzi agrari, per la loro storia e per cio’ che rappresentano oggi, sono un tassello importante del progetto di riorganizzazione della filiera agricola italiana – ha ricordato ancora Politi – oggi assistiamo ad un processo di riorganizzazione del mondo cooperativo e associativo che coinvolge le imprese e le loro stesse rappresentanze. Il sistema dei Consorzi agrari non puo’ essere estraneo a questo processo. Il nostro compito e’ di valorizzare quel sistema con le nostre idee, contribuendo a un progetto con l’obiettivo di includere e non di escludere”.(AGI)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.