Luci e ombre per l’agricoltura italiana


E’ uno scenario di luci e ombre quello che emerge dal rapporto sullo stato dell’agricoltura presentato dall’Inea (Istituto nazionale di economia agraria). Di positivo nel 2010, in un contesto di timida ripresa dell’economia nazionale, c’è stata per il settore la crescita del valore aggiunto, a prezzi correnti di 1,9 punti, a fronte di un aumento del valore della produzione (+2,2%) e dei consumi intermedi (+2,0%). L’occupazione agricola è inoltre aumentata di 17 mila unità (+1,9%), di cui 13 mila stranieri (+16,8% rispetto al 2009). Ma sul comparto pesano le forti oscillazioni delle materie prime sui mercati internazionali. Dopo l’impennata delle materie prime agricole nel 2010 – sottolinea l’Inea – il trend è in rallentamento nel 2011 ma ci sono “scosse di assestamento che creano una situazione di incertezza che non giova certo all’impresa agricola” e i redditi agricoli sono in sostanziale crollo. Le organizzazioni agricole e la cooperazione di settore presenti all’illustrazione del rapporto insistono sull’impatto negativo delle speculazioni (i costi sono più dei ricavi, dicono all’unanimità) e richiedono una seria politica nazionale che aiuti il settore. Anche Federalimentare sottolinea come “l’industria non possa essere ostaggio dei trader internazionali, la volatilità dei prezzi comporta volatilità di magazzino e conseguenti difficoltà verso il sistema creditizio”. Intanto, dal rapporto Inea emerge un quadro di profondo cambiamento nella conduzione delle imprese per rispondere alle sfide del mercato globale e sempre più gli imprenditori puntano sulla diversificazione. Si registra per esempio una crescita del 20% della vendita diretta e del 12% della coltivazione di prodotti certificati di qualità.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.