Luglio “bollente”

Dopo un giugno freddo e piovoso, il mese di luglio si classifica al sesto posto tra quelli più caldi degli ultimi 200 anni, ma i livelli idrometrici dei grandi laghi italiani restano elevati con il lago di Garda che a Peschiera e’ al di sotto di soli 20 cm del livello massimo del periodo, il lago Maggiore a Sesto Calende e’ sulla media del periodo, mentre quello di Como a Malgrate e’ al di sotto di appena 40 cm sulla media del periodo. E’ quanto emerge da un monitoraggio della Coldiretti da cui si evidenzia che le temperature medie del mese di luglio sono state superiori di 2,18 gradi rispetto al periodo di riferimento 1961-1990, secondo i dati dell’Istituto di Scienze dell’atmosfera e del clima (Isac) del Cnr di Bologna, mentre le precipitazioni sono state perfettamente nella media, anche se e’ annunciato maltempo nel Nord Italia. Nonostante il grande caldo, quindi – continua la Coldiretti – non c’e’ il rischio di siccità per effetto delle precipitazioni che durante la primavera sono state il 12 per cento superiori alla media dopo un inverno che, per effetto della straordinaria caduta della pioggia e della neve, si e’ classificato al secondo posto tra i più piovosi da trent’anni. Una situazione che – conclude la Coldiretti – ha prodotto una buona disponibilità idrica potenziale nei bacini idrografici italiani, in particolare e’ risultata positiva sia al Nord che al Sud la condizione degli invasi.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.