Lupi: è polemica sulle possibilità di abbattimento


Da specie protetta a “terrore delle specie zootecniche” e possibile preda dei cacciatori. E’ l’ultima metamorfosi del lupo, secondo il documento approvato all’unanimità dalla Commissione Agricoltura della Camera. Di fronte ai danni causati agli agricoltori dai 600-1.000 esemplari presenti in Italia, i deputati sono pronti a ricorrere alla Convenzione internazionale di Berna. Il testo consente l’abbattimento anche delle “specie assolutamente protette” come i lupi per prevenire “danni importanti al bestiame”. Insorgono gli animalisti presenti, con il presidente della Lipu, Fulvio Mamone Capria, che parla dei rischi di “ri-criminalizzare di una specie al limite della sopravvivenza” e ricorda che i danni provengono “in grandissima parte da tre specie: cinghiali, lepri e fagiani”. I danneggiamenti imputabili ai lupi, secondo il consigliere nazionale dell’Ente nazionale protezione animali (Enpa) Annamaria Procacci, valgono “appena 50 mila euro in tutto il territorio nazionale”. Ma anche sui numeri si discute: il relatore della Commissione Agricoltura, Monica Faenzi (Pdl) sottolinea che l’assenza di dati certi è una delle difficoltà principali nel gestire le specie selvatiche e propone un censimento nazionale condotto dall’Ispra. Al documento, conclusione di un’Indagine conoscitiva durata più di due anni, seguirà una proposta di legge al rientro dalla pausa estiva.(ANSA).

Un Commento in “Lupi: è polemica sulle possibilità di abbattimento”

  • nicola scritto il 27 luglio 2011 pmmercoledìWednesdayEurope/Rome 19:16

    non ci sono parole adatte x commentare questa notizia.. io seguo i lupi da tanti anni e posso assicurare che in un paese troppo antropizzato come l’i
    talia questo predatore fa una gran fatica a sopravvivere! mi vergogno di questo paese che sceglie le soluzioni più rapide, eliminare quello che non si conosce!

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.