Macchine agricole in Russia: in crescita le esportazioni italiane

Dopo la battuta d’arresto causata dalla crisi economica internazionale, il mercato delle macchine agricole torna a crescere nella Federazione Russa, uno dei Paesi con il più alto fabbisogno di mezzi meccanici e attrezzature per lavorare la terra. Le vendite di trattrici, che secondo i dati Rosagromash erano nel 2009 pari a circa 15.200 unità, sono salite nel 2010 a 21.000 unità complessive, segnando un incremento intorno al 38%; ma soprattutto hanno registrato un boom nei primi sette mesi di quest’anno, nei quali hanno già superato il numero dell’intero anno 2010. Nel periodo gennaio-luglio 2011, infatti, le vendite nella Federazione Russa hanno raggiunto le 22.900 unità, che rispetto alle 11.200 dello stesso periodo 2010 rappresentano un incremento superiore al 100%. In forte crescita anche le vendite di mietitrebbiatrici, che raggiungono nei sette mesi quota 5.060, con un aumento di quasi il 60% rispetto alle 3.180 dello stesso periodo 2010. La forte ripresa del mercato russo rappresenta un’opportunità per le industrie italiane, che producono non soltanto trattrici e mietitrebbiatrici ma attrezzature per la lavorazione del terreno, macchine per i trattamenti, macchine per la raccolta dei prodotti, per la forestazione e per la gestione delle filiere agro-energetiche che rispondono in modo efficace alle esigenze di meccanizzazione tanto delle grandi aziende quanto delle piccole realtà agricole che insieme compongono il tessuto produttivo della Federazione Russa. In un contesto così dinamico e promettente si è tenuta nei giorni scorsi (6-9 ottobre) a Mosca l’esposizione collettiva di industrie italiane costruttrici di macchine agricole nell’ambito del Golden Autumn, una delle maggiori rassegne di agricoltura della Russia, allestita presso il complesso fieristico della capitale “All Russia Exhibition Center”. La collettiva italiana – organizzata dall’associazione dei costruttori Unacoma – ha visto protagoniste 14 aziende specializzate ed è stata visitata dal Ministro delle Politiche Agricole Saverio Romano, presente alla rassegna moscovita proprio per dare sostegno alle politiche di cooperazione italo-russa nel campo dell’agricoltura e dell’agro-industria. “Le nostre esportazioni in Russia sono in netta ripresa – ha commentato il Presidente di Unacoma Massimo Goldoni – se pensiamo che nell’intero anno 2009 il valore dell’export italiano in questo Paese, per quanto riguarda le trattrici, era di appena 1,15 milioni di euro, e che nei soli sette mesi (gennaio-luglio) di quest’anno ammonta già a quasi 3 milioni, mentre il valore complessivo dell’export italiano, comprendente anche le altre tipologie di macchine agricole, ammonta ad oltre 75 milioni di euro, con la prospettiva di crescere ancora da qui alla fine di dicembre”. “L’industria italiana è dunque competitiva – ha aggiunto Goldoni – ma richiede quel supporto che solo le massime istituzioni e un “sistema Paese” più forte e coeso possono dare”. “Anche per questo la visita del Ministro Romano a Mosca è stata particolarmente gradita – ha concluso Goldoni – e importante proprio nella prospettiva di favorire l’apertura di nuovi spazi di mercato nella grande area dell’Europa orientale”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.