Parte dall’India il futuro delle macchine agricole

trattore Con un mercato interno in grande espansione, una forte capacità produttiva ed una crescente quota di esportazioni, l’India e’ divenuta il Paese più importante al mondo nel settore delle macchine agricole.
Da quattro anni a questa parte le vendite di trattrici hanno superato la quota di 300 mila unità annue e a partire dal 2010, si stima che il mercato interno si stabilizzerà intorno alle 350 mila unità (contro le 260 mila assorbite dal mercato nordamericano e le 240 mila vendute complessivamente nell’Europa dei 25) a cui si aggiungerà una quantità di macchine destinate all’export pari a 60 mila unità annue, indirizzate principalmente verso i mercati del Brasile, della Turchia, dello Sri Lanka e del Bangladesh, ma anche dell’Australia e degli Stati Uniti. I dati, contenuti nell’indagine statistica “Farm Mechanization in India: a Status Paper”, realizzata dalla Federazione delle camere di commercio e dell’industria dell’India, sono stati presentati a New Delhi in occasione di EIMA Agrimach, la rassegna internazionale delle macchine agricole organizzata dalla stessa FICCI, dal Ministero dell’Agricoltura indiano e da Unacoma Service in collaborazione con l’ICE e con la Regione Emilia Romagna. Allo sviluppo della meccanizzazione agricola in India, che vede ancora una prevalenza di trattrici di media potenza concorrono anche imprese estere, in particolare italiane, specializzate nella costruzione non soltanto di trattrici e macchine operatrici ma anche di parti e componenti. “La cooperazione italo-indiana – ha spiegato Massimo Goldoni, presidente dell’Unacoma – e’ destinata a coinvolgere non soltanto i grandi gruppi ma un numero crescente di imprese di piccole e medie dimensioni, particolarmente flessibili e capaci di sviluppare tecnologie per le esigenze specifiche delle diverse aree del Paese”. La manifestazione, che si conclude domani, proietta dunque una luce molto positiva sul futuro e al di la’ dell’impegno organizzativo che vede già fissata la prossima edizione per l’8-10 dicembre 2011 “impegna i partner indiani ed italiani – ha detto l’Amministratore Delegato di Unacoma Service Guglielmo Gandino – anche sul fronte della ricerca, della formazione e dello scambio culturale, nella prospettiva di lanciare EIMA Agrimach come punto di riferimento per la meccanizzazione agricola nell’intera area asiatica.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.