Macchine per il Garden: mercato in calo nel 2011

Il consuntivo dell’anno indica una flessione complessiva delle vendite pari al 4,8%, con andamenti particolarmente negativi per rasaerba, decespugliatori e macchine professionali per la manutenzione del verde. “L’andamento meteorologico anomalo – sostiene il Presidente di Comagarden Roberto Peruzzo – ha ridotto la domanda di macchinari, anche se è stata la crisi economica, nella seconda metà dell’anno, a causare il drastico calo degli acquisti. EIMA Green 2012 è l’occasione per monitorare e rilanciare il mercato. Il mercato italiano delle macchine per il giardinaggio e la manutenzione del verde chiude il 2011 con un calo delle vendite per quasi tutte le tipologie di prodotto. I dati – elaborati dall’associazione dei costruttori Comagarden (FederUnacoma) sulla base dei riscontri statistici forniti dalle aziende che partecipano al gruppo di rilevamento Morgan – indicano un calo del 7% per i rasaerba, un calo del 4,4% per i ride-on, e dell’8,2% per i decespugliatori. In calo anche le vendite di trimmer (-4,2%), tagliasiepi (-2,8%), motoseghe (-3,4%), macchine per la manutenzione del verde (-15,8%), biotrituratori (-4,3%). Uniche tipologie in attivo sono quella delle motozzappe, che registrano un incremento del 6%, e quella delle macchine per la raccolta delle foglie, che segnano un attivo dello 0,7%. In totale, il mercato chiude l’anno con una flessione del 4,8% rispetto al 2010, in ragione di un numero complessivo di macchine vendute pari a 1.182.410 unità contro le 1.242.524 dell’anno precedente. Il dato, che rappresenta il livello di vendite più basso degli ultimi sette anni, è notevolmente influenzato dall’andamento dell’ultimo trimestre dell’anno (ottobre-dicembre), nel quale si sono registrati cali complessivi del 9,3%, particolarmente consistenti per alcune tipologie di macchine, vedi i rasaerba (-13,7% rispetto al quarto trimestre 2010), i decespugliatori (-15,8%), le motozappe (-25,8%), i biotrituratori (-20,8%) e le macchine per la manutenzione del verde (-41,6%).
“Abbiamo avuto un andamento meteorologico anomalo, nel 2011, con temperature elevate e con una distribuzione delle precipitazioni irregolare – spiega Roberto Peruzzo, Presidente del Comagarden, l’associazione di costruttori che nell’ambito di FederUnacoma rappresenta il settore – e questo ha in parte condizionato lo sviluppo vegetativo delle piante riducendo il volume degli interventi di manutenzione”. “Ma la ragione principale – prosegue Peruzzo – è probabilmente da attribuire alla situazione economica generale. Nella prima metà dell’anno il mercato ha avuto un andamento positivo nel nostro Paese, in linea con il buon andamento generale del mercato europeo”. “Il bilancio negativo – sostiene il presidente di Comagarden – è maturato, purtroppo, nella seconda parte dell’anno, quando la crisi economica è emersa in tutta la sua gravità, comportando una riduzione degli investimenti tanto da parte delle municipalità e delle utenze professionali quanto da parte del vasto pubblico degli hobbisti, che ha dovuto cancellare dai budget familiari le voci di spesa per la cura dei propri ‘spazi verdi’”. Le previsioni per l’anno 2012 non sono positive, poiché il mercato continuerà a risentire della difficile fase economica. L’occasione per monitorare il mercato e per valutare possibili segnali di ripresa sarà la grande esposizione di EIMA International, che si svolgerà dal 7 all’11 novembre a Bologna e che comprenderà il Salone EIMA Green, specializzato proprio nelle macchine e nelle attrezzature per il giardinaggio e la cura del verde. “Le nostre aziende si presenteranno compatte all’appuntamento di Bologna – conclude il Presidente Peruzzo – con quella tecnologia, quel design, quella qualità complessiva che ci rendono competitivi a livello internazionale e che consentono di affrontare con decisione, anche nelle congiunture meno favorevoli, le sfide del mercato”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.