Madama la Cipolla di Treschietto festeggiata a Bagnone (Ms)

Nel “paese della Fortuna”, sabato 8 maggi, dalle 16 fino a notte inoltrata, si festeggia il primo anniversario di Nozze tra Madama la Cipolla di Treschietto, il tenero bulbo locale, e Messer Vino Rosato, Toscana IGT di San Gimignano. Per l’occasione, alcuni produttori aderenti al movimento non profit Identità Immutate faranno ala agli sposi, esponendo le loro specialità negli stand del Centro Grottò.
La giornata rievoca, con filmati, brindisi e degustazioni gastronomiche, il fastoso matrimonio avvenuto il 10 maggio 2009, nella piazza centrale di Bagnone, sorretta da un masso a precipizio sulle gore dell’omonimo fiume. La dolce e tenera “nobildonna” della terra di Lunigiana è stata impalmata dal “nettare di Bacco” del senese, dopo una selezione dei pretendenti alla Sua mano. La coppia di novelli sposi (interpretati da due attori, lei in abito multiveli e bouquet di cipollotti, lui adorno di tralci di vite) hanno percorso le vie del paese, seguiti dal corteo nuziale, in costumi d’epoca. In piazza, Madama la Cipolla di Treschietto e il suo Messer Vino si sono scambiati madrigali d’amore e la promessa di matrimonio, di fronte a un officiante di alto rango che ha celebrato il rito in versi romantici e divertenti.
Dopo un anno dall’insolita cerimonia, i due festeggiati tornano ad essere i beniamini di Bagnone e dei partecipanti all’appuntamento, che potranno “avvicinarli” nel piatto e nel bicchiere.
La Festa continua, domenica 2 maggio, dalle ore 10 fino a sera, con un’altra commemorazione: il gemellaggio cultural-gastronomico tra Bagnone (e la sua cipolla) e Calenzano (e il suo olio) che è stato suggellato, il 28 novembre scorso, durante la consueta Fiera dell’olio Nuovo e dei Cosméoli del paese fiorentino.
Le due località toscane hanno in comune l’appartenenza a Identità Immutate e un cimelio storico: il “giglio”, autenticamente fiorentino in un caso, ed esclusivo “portafortuna”, nell’altro.
Oltre ai quattro cosmetici a base di olio extravergine toscano, realizzati con la materia prima delle otto fattorie storiche del territorio e a marchio dell’Associazione Turistica Calenzano, a Grottò si potranno apprezzare vini, biscotti e pantondo tipici e, soprattutto, l”oro verde” del paese.
Per rendere ancora più significativo il rendez-vous, alle ore 16, lo chef Fernando Lorenzetti darà dimostrazioni in diretta dell’abbinamento cipolla-olio, eccezionale per il gusto e la salute

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.