Maltempo: Cia, campi pagano bizze meteo. 6mld di danni dal 2007 ad oggi

campi neve
Preoccupano gli agricoltori le anomalie meteo, prima con le temperature troppo elevate che hanno anticipato le fioriture, e ora con l’ondata di freddo improvviso. Lo fa sapere la Cia-Agricoltori Italiani, attraverso un monitoraggio delle aziende agricole del Paese, nel precisare che tra siccità e nubifragi, i danni causati nei campi dal 2007 a oggi ammontano a 6 miliardi di euro, con tagli alle rese di alcune produzioni fino all’80%. Nonostante la produzione agricola abbia dimostrato negli anni una considerevole capacità di adattamento alle mutevoli condizioni meteo, la velocità e l’incertezza dei mutamenti climatici in atto e attesi, rendono urgente uno sforzo maggiore in termini di prevenzione, adattamento e gestione (ex-ante) dei rischi che ne derivano. Impressiona, secondo la Cia, come il fenomeno dell’eccesso termico si sia tradotto in un costo di quasi 650 milioni di euro, di cui ben 2,9 miliardi in danni agricoli per la sola siccità. Quanto, invece, all’alluvione che ha devastato l’area vitivinicola del Sannio, circa un quinto del conto dei danni è stato generato proprio da piogge di straordinaria violenza. Un conto molto salato che potrebbe crescere anche quest’anno se, in questa particolare fase dei cicli produttivi, dovessero sopraggiungere gelate, neve e grandine. Nei campi è già allarme per alcune produzioni, conclude la Cia, come la mimosa, che potrebbe anticipare di molto la fioritura e non essere disponibile per l’8 marzo.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.