Maltempo: Cia, serve vera politica di prevenzione del territorio

maltempoIl maltempo che sta flagellando l’Italia e tutta l’Europa centrale rilancia l’assoluta urgenza di una vera politica di salvaguardia ambientale. I disastri provocati dal maltempo, con inondazioni, frane e smottamenti dimostrano quanto sia necessario agire al piu’ presto per risolvere il problema del dissesto idrogeologico, che nel nostro Paese coinvolge il 9,8 per cento della superficie nazionale e riguarda ben 6.633 comuni, pari all’81,9 per cento del totale.
Lo afferma la Cia-Confederazione italiana agricoltori. In Italia quasi un cittadino su dieci si trova in aree esposte al pericolo di alluvioni e valanghe. Ieri lo stesso capo della Protezione civile, Franco Gabrielli, ha detto che il Paese sarebbe in una condizione di “particolare attenzione e difficolta’” qualora continuassero queste piogge incessanti -ricorda la Cia-. Il fatto e’ che oggi sono piu’ che mai necessarie adeguate politiche di prevenzione del territorio, tanto piu’ con questo clima impazzito, cui affiancare una puntuale azione di vigilanza e di controllo delle situazioni a rischio. Noi aggiungiamo che una nuova politica di tutela ambientale dovra’ garantire il presidio da parte dell’agricoltore, la cui opera di manutenzione e’ fondamentale, soprattutto nelle aree marginali di collina e di montagna.
I terreni coltivati, infatti, insieme a quelli boschivi, giocano un ruolo essenziale per stabilizzare e consolidare i versanti e per trattenere le sponde dei fiumi, grazie anche alla loro elevata capacita’ di assorbimento, aiutando a scongiurare frane e cedimenti del terreno -sottolinea la Cia- Purtroppo pero’ la cementificazione selvaggia non solo ha cancellato negli ultimi vent’anni oltre 2 milioni di ettari di terreno agricolo, ma spesso questo processo non e’ neanche stato accompagnato da un adeguamento della rete di scolo delle acque.(AGI)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.