Maltempo: Coldiretti, in E-R devastati frutteti e vigneti

danni 1Dove ha colpito, i raccolti sono andati quasi totalmente persi. Il maltempo che sabato pomeriggio ha colpito con grandine, nubifragi e trombe d’aria un’ampia area dell’Emilia-Romagna non ha lasciato scampo nelle campagne dove i produttori sono in pieno periodo di raccolta.
È quanto afferma Coldiretti, già impegnata con i suoi tecnici nelle prime valutazioni dei danni provocati all’agricoltura. Dai primi rilevamenti i danni vanno dal 50 al 100 per cento. Le province colpite sono Ferrara, Modena e Reggio Emilia, con danni alle pere, in pieno periodo di raccolta, ma anche a uva, mele, cocomeri, pomodoro, seminativi (mais e soia).
“Anche se è ancora presto fare una prima reale stima dei danni – commenta Coldiretti regionale – siamo di fronte a perdite, tra mancati raccolti e danni alle strutture, di diversi milioni e ci sono tutte le premesse per chiedere lo stato di calamità”.
Nell’alto Ferrarese, a Cento e Bondeno, oltre alla grandine si è abbattuta anche una tromba d’aria che ha provocato danni a capannoni e fienili. A Ferrara sono stati colpiti, oltre allo stesso capoluogo, i comuni di Vigarano, Mirabello, Masi Torello. Nella bassa ferrarese colpiti Tresigallo e Formignana. In provincia di Modena sotto la grandine sono finiti Concordia, San Possidonio, Mirandola, Massa Finalese, Finale Emilia, San Felice sul Panaro, Camposanto, Novi, Sorbara. A Reggio Emilia devastate la campagne di Novellara, Luzzara, Boretto, Guastalla, Rolo. Pere e mele, in piena maturazione in questo periodo, sono i frutteti più colpiti, con danni che superano il 60% e in maggioranza si avvicinerà al 100%. Ne risentirà in modo particolare – commenta Coldiretti E-R – la produzione di pere, di cui Modena e Ferrara sono i maggiori produttori in Italia. Pesantissima anche la situazione dei vigneti a Modena e Reggio: dove ha colpito il maltempo i viticoltori vedono svanire il raccolto di quella che si presentava come una grande annata, in qualità e quantità. Nel reggiano perso l’ultimo raccolto delle angurie e annullati i raccolti di mais, pomodori, uva. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.