Maltempo: Copagri, subito stato di emergenza ma serve un piano


Dichiarare subito lo stato di emergenza ma serve un piano per la messa in sicurezza del territorio. A chiederlo è la Copagri, tornando a sottolineare le gravi conseguenze del maltempo che si è abbattuto sull’Italia e in special modo su Liguria e Toscana. Si tratta di disastri che puntuali come un orologio, spiega l’organizzazione, colpiscono l’Italia alle prime piogge autunnali e dunque preventivabili. Da qui la richiesta di dichiarare subito lo stato d’emergenza per le aree colpite, continua Copagri, secondo cui però non si può continuare ad agire a danno ormai avvenuto; non è più quindi rinviabile la definizione di una seria e saggia politica di prevenzione. Per Copagri, alle vittime e agli ingenti danni, va aggiunta la beffa per le risorse sprecate in assenza di prevenzione in un momento in cui si parla di necessari tagli e sacrifici. “E’ ora di voltare pagina – conclude – e di dedicare alla manutenzione del territorio l’attenzione dovuta e azioni funzionali, anche evitando di trascinare gli agricoltori verso l’abbandono di ampie zone, da cui purtroppo spesso dipendono tali sciagure”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.