Oltre 100 milioni di euro di danni in agricoltura per il maltempo

Il maltempo e le piogge torrenziali di questi ultimi giorni hanno provocato più di cento milioni di euro di danni nelle nostre campagne. La stima, provvisoria, è della Cia-Confederazione italiana agricoltori. Colpiti molti frutteti, centinaia di coltivazioni di ortaggi a cielo aperto; diverse le serre e le strutture aziendali distrutte.Grave anche la situazione per il mais. In molte zone, soprattutto al Nord, non e’ stato possibile seminare e dove c’e’ stata la semina occorrera’ invece ripetere l’operazione. I danni, secondo la Cia, si registrano un po’ in tutto il Paese, ma quelli maggiori si sono finora avuti in Lombardia, in Piemonte, in Veneto, in Toscana, nel Lazio, in Campania, in Calabria. Il settore dell’ortofrutta anche a causa di violente grandinate, ha subito effetti pesantissimi. In alcune zone si calcola una perdita del 20 per cento della produzione di frutta primaverile-estiva (pesche, ciliege, albicocche, susine) e per gli ortaggi con molte colture (pomodoro, melanzane, insalate, zucchine, peperoni) devastate.
In Lombardia, in particolare nella provincia di Milano e in quelle limitrofe i produttori di latte sono in ginocchio per il maltempo. Sono finiti i foraggi per le vacche- e il costo del fieno sul mercato e’ aumentato del 33 per cento per la speculazione. Le esondazioni di fiumi e di torrenti hanno devastato centinaia di ettari di terreni agricoli.Evacuati anche numerosi allevamenti bovini, il bestiame lungo tutto l’arco alpino, risente pesantemente dei bruschi abbassamenti delle temperature e dalle nevicate. La Cia sta monitorando la situazione e gia’ si e’ adoperata per avviare al piu’ presto le procedure previste dallo stato di emergenza e per le calamita’ naturali.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.