Maltempo: nel 2012 danni per 3 mld al settore agricolo


Con gli ultimi nubifragi autunnali che si sono abbattuti sulle campagne toscane, i danni provocati dal maltempo all’agricoltura italiana nel 2012 superano i 3 miliardi di euro. Lo afferma la Coldiretti, in riferimento alla nuova ondata di maltempo che ha colpito le già alluvionate province di Massa Carrara e di Grosseto, ma anche il resto della Toscana, l’Emilia Romagna, il Lazio, la Campania e altre zone del Paese, tanto da spingere la Protezione civile a diramare lo stato di allerta. “Le alluvioni degli ultimi giorni – sottolinea l’associazione agricola – concludono un anno devastante dal punto di vista climatico per l’agricoltura, che ha provocato un contenimento delle produzioni nazionali che riescono a coprire appena il 75% dei consumi alimentari nazionali”. L’imputato principale, per la Coldiretti, è il cambiamento climatico, che mostra i suoi effetti in Italia con un aumento della frequenza di eventi estremi, sfasamenti stagionali e modifica della distribuzione delle piogge. Una situazione, avverte, “che aumenta il pericolo di frane e smottamenti in un Paese come l’Italia che paga il prezzo della mancanza di una politica territoriale che ha favorito l’abbandono dell’agricoltura nelle zone difficili e la cementificazione in quelle più ricche, con il risultato che ci sono 6633 i comuni complessivamente a rischio, l’82% del totale”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.