Maltempo: nel Modenese quasi chiusa falla su argine Secchia

allagamenti1Ormai esce pochissima acqua dalla falla sull’argine del fiume Secchia, nel Modenese, che ha provocato una esondazione domenica. L’acqua che esce è in pratica quella che filtra dalla barriera in pietrame completata la scorsa notte. I lavori proseguiranno per consolidare la barriera rendendola ancora più impermeabile.
Per l’Aipo, Agenzia interregionale per il Po, il cedimento sarebbe dipeso da perforazioni causate da animali come volpi e tassi (cavità create per le tane), insieme all’eccessivo carico delle precipitazioni. La falla, rileva l’Aipo, è avvenuta in un tratto di alveo rettilineo, “regolarmente sottoposto a manutenzione e già interessato da verifiche post sisma senza che emergessero criticità”.
La magistratura modenese comunque ha aperto un’inchiesta per disastro colposo a carico di ignoti per stabilire eventuali responsabilità nella rottura del manufatto.
La Regione Emilia Romagna chiederà al Governo lo stato d’emergenza per le zone colpite dal maltempo, “Questa calamità riguarda aree già colpite dal sisma 2012”, ricorda il presidente Vasco Errani. Intanto la Regione coprirà con risorse proprie i costi degli interventi. Il bilancio regionale 2014 ha stanziato oltre 15 milioni per la sicurezza territoriale di cui più di 9 milioni, pari al 60%, destinati alla manutenzione.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.