Maltempo, rischio gelo per le colture, le piogge scongiurano siccità.

Le temperature in picchiata di queste ore mettono a rischio le coltivazioni invernali. A rilevarlo è la Coldiretti: in pericolo sono in particolare cavoli, verze, cicorie, carciofi, radicchio e broccoli ma anche gli alberi da frutta che stanno aprendo le gemme. Ma la nuova perturbazione ha portato una straordinaria caduta della pioggia, gli ultimi due inverni sono i piu’ piovosi da trent’anni, che dovrebbe aiutare a scongiurare il rischio di siccità estiva, ma che rischia di aggravare il pesante bilancio di frane e smottamenti che si sono verificati sul territorio nazionale dove, ricorda ancora Coldiretti, il 70 % dei comuni è a rischio idrogeologico.
Il maltempo con la caduta della pioggia e della neve servono per ripristinare le scorte idriche nel terreno che le coltivazioni potranno utilizzare per la crescita nel periodo primaverile ed estivo. Le improvvise gelate sono deleterie per le colture. ”La neve – continua la Coldiretti – ha invece un effetto positivo che si prolunga nel tempo poiche’ si scioglie piu’ lentamente e viene assorbita dal terreno con gradualita’ e senza dispersioni in modo certamente piu’ positivo”. Complessivamente la caduta della neve, sottolinea l’organizzazione agricola – e’ destinata a portare generalmente sollievo all’agricoltura, secondo l’antico proverbio contadino ”sotto la neve pane”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.