Mancano i piani a rischio la pesca del tonno rosso

La campagna di pesca del tonno rosso e’ a forte rischio per quest’anno perche’ l’Italia e gli altri sei paesi Ue interessati a questa attivita’ hanno presentato dei piani nazionali lacunosi o contraddittori con gli impegni presi di riduzione della cattura. Con questa motivazione, la Commissaria Ue Maria Damanaki ha inviato a Italia, Francia, Spagna, Portogallo, Grecia, Cipro e Malta una lettera ricordando la necessita’ di presentare entro il 17 febbraio dei piani completamente in linea con gli impegni presi dalla Ue in sede Iccat, la Commissione internazionale per la conservazione dei tonni dell’Atlantico.
”La lettera e’ stata inviata ieri mattina presto – ha riferito Oliver Drewes, portavoce della Damanaki – se i piani non vengono presentati in tempo tutte le imbarcazioni dei paesi Ue perdono il diritto di pesca per il 2011”. La scadenza ultima e’ stata fissata per giovedi’ 17 febbraio, quattro giorni prima dell’inizio della riunione del Compliance Committee dell’Iccat, fissata dal 21 al 25 febbraio a Barcellona. Secondo fonti comunitarie solo il piano francese sarebbe in linea con i requisiti richiesti. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.