Manovra: la benzina va alle stelle e il pieno costa più del cenone


Con il valore record di 1,7 euro al litro raggiunto dal prezzo della benzina alla pompa, il costo di un pieno supera quello del pranzo di Natale di un’intera famiglia. E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti sugli effetti provocati dall’aumento delle accise. Fare il pieno ad un’auto di media cilindrata con un serbatoio di 50 litri, calcola l’associazione, costa ben 85 euro, un importo leggermente superiore a quello che destineranno in media le famiglie italiane per la preparazione del pranzo di Natale. D’altra parte, sottolinea la Coldiretti, “un litro di benzina è arrivato a costare circa la metà di una bottiglia di spumante e oltre un terzo di un panettone che sono i prodotti immancabili sulle tavole delle feste. Si tratta dell’effetto più evidente dei cambiamenti in atto nella distribuzione della spesa degli italiani con trasporti, combustibili ed energia elettrica che hanno sorpassato alimentari e bevande”.
Sull’aumento delle accise sui carburanti è intervenuta anche la Cia, Confederazione italiana agricoltori, che ha calcolato in oltre 3 mila euro il costo in più per ogni impresa agricola.
Le conseguenze dell’aumento del gasolio, precisa la confederazione, non saranno solo per le serre, ma anche per le altre aziende che dovranno sostenere costi di oltre 2 miliardi di euro dovuti all’impennata dei prezzi dei prodotti petroliferi subiti nel corso del 2011. Essendo fondato il pericolo che molte imprese possano uscire dal mercato, la Cia chiede al governo interventi agevolativi, in l’introduzione di una sorta di ‘bonus’ produttivo sia per le serre e per tutte le aziende agricole, in modo da garantire costi meno onerosi, anche e non solo dopo il taglio dal novembre del 2009 delle agevolazioni (l’accisa zero) sull’acquisto di gasolio per le serre.(ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.