Manovra: le richieste dei pensionati della Cia


Avviare il recupero del ‘fiscal drag’ sulle pensioni; incrementare il fondo per la non autosufficienza; qualificare i presidi socio-sanitari e i servizi nelle aree e nei centri rurali. Queste le tre priorità del 2012, secondo una risoluzione approvata oggi dalla Anp, l’associazione pensionati della Confederazione italiana agricoltori (Cia). L’Anp ha ricordato come già le due manovre finanziarie predisposte dal precedente Esecutivo avevano avuto “pesanti” ripercussioni sui cittadini anziani, a causa del mancato recupero del fiscal-drag (negli ultimi 15 anni avrebbe ridotto il potere d’acquisto delle pensioni del 30%), ma anche dello “smantellamento dello stato sociale, dell’azzeramento del Fondo per la non autosufficienza, di una sanità sempre più costosa e meno efficiente, dell’abbandono e della dequalificazione dei presidi sanitari nei centri rurali, del taglio di detrazioni fiscali”. Per questo l’associazione, esprimendo apprezzamento per i miglioramenti apportatati dalla Camera al testo originale della Manovra (rivalutazione delle pensioni e introduzione dell’Imu), ha chiesto al Governo di intervenire per tutelare il potere d’acquisto degli anziani e per dare risposte certe nel campo dell’assistenza. “L’Anp-Cia – si legge nella risoluzione – intende contribuire al risanamento con misure selettive che colpiscano sprechi e spese inappropriate, combattano con efficacia l’evasione fiscale, accentuino il prelievo sui patrimoni e gli alti redditi, riducano i privilegi, anche da pensione. La necessaria contrazione, razionalizzazione e qualificazione della spesa pubblica non può prescindere – prosegue il testo – da un riequilibrio territoriale e sociale”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.