Manovra: l’impatto sul mondo agricolo in un’analisi della Coldiretti


La manovra del Governo Monti avrà un impatto pesante su terreni agricoli e fabbricati rurali, dalle stalle ai capannoni, tassando di fatto mezzi di produzione. E’ l’analisi della Coldiretti Marche sugli effetti del decreto Salva Italia per le imprese agricole. IMU – Per una stalla di 480 metri quadrati, con rendita di 3.800 euro, si pagheranno 479 euro. Un terreno agricolo con rendita catastale pari a mille euro comportava sino ieri una tassa di 1.009 euro. Con l’Imu l’imposta sarà di 1.140 euro, 131 euro in più. CASA RURALE – Una casa di abitazione principale ‘rurale’, con una rendita catastale di 680 euro, porterà una tassa di 456,96 euro, a cui vanno sottratti i 200 euro di riduzione per le abitazioni principali, per un esborso di 256,96 euro. Altra nota dolente, l’esclusione delle imprese agricole dalle misure di sostegno alle piccole e medie imprese, mentre verranno rideterminate le aliquote contributive di coltivatori diretti, mezzadri e coloni, con ulteriori oneri. “Nessuno meglio di noi agricoltori sa cosa siano i sacrifici e come il contributo al bene del Paese rappresenti un dovere per tutti – afferma il presidente di Coldiretti Marche Giannalberto Luzi – noi non ci tiriamo indietro, ma equità e misure per la crescita devono riguardare anche il nostro settore, e queste misure nella manovra ancora non ci sono”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.