Manovra: recuperare dalle quote latte

“Dalla riscossione delle multe sulle quote latte si possono recuperare 1,2 miliardi. Bossi ci pensi e, in un momento grave come questo in cui è chiesto ancora a tutti gli italiani di fare sacrifici, pensi insieme a noi ad una formula normativa che renda certa la riscossione delle multe sulle Quote Latte, riscossione che di fatto con la manovra di luglio è stata resa impossibile”. Così il presidente della commissione agricoltura della Camera Paolo Russo (Pdl) ricorda al leader leghista il ‘regalo’ agli splafonatori passato nella manovra di luglio approvata in tutta fretta mentre l’Italia, colpita dall’allarme lanciato da S&P’s sul rating, era sotto l’attacco della speculazione. In quella manovra è stata adottata una misura che, togliendo ad Equitalia le competenze esattive sulle multe delle Quote Latte trasferendole ad Agea, “di fatto, fra pastoie burocratiche, ricorsi e controricorsi, rende impossibile l’esazione delle multe sulle quote latte sottraendo al sistema Italia risorse per un totale di 1,2 miliardi”. “Questa norma ha di fatto legato le mani allo Stato esattore – ha detto Russo – e, ancor peggio, ha dato un segnale inaccettabile: che gli onesti restano gabbati e chi non rispetta le regole la fa franca”. Un effetto che “la tradizionale sensibilità del Pdl al rispetto delle regole” non può accettare, ha aggiunto. Secondo Paolo Russo, fondatore insieme a Claudio Scajola e Antonio Martino del think-tank “Cristoforo Colombo”, in questo momento non si possono sprecare 1,2 miliardi, e occorre pensare “prima possibile” anche nella manovra aggiuntiva che dalla prossima settimana va in discussione, di una formula normativa che garantendo il recupero di questa risorse, eviti che l’Italia finisca ancora sotto procedura d’infrazione da parte dell’Ue e non si avalli un’illegalità. Fonte Ansa

3 Commenti in “Manovra: recuperare dalle quote latte”

  • miro scritto il 19 agosto 2011 pmvenerdìFridayEurope/Rome 20:14

    ma possibile che non si riesca a capire che le multe sulle quote latte il nostro paese non le deve pagare in quanto il latte in esubero non è mai stato priodotto? Possibile che non si voglia capire che se si procedesse alla riscossone coatta di queste presunte multe si porterebbe alla chiusura di ulteriori 2.000 aziende(campagna 2004/05 61.000 aziende,inizio campagna 2011/12 39.200 dati SIAN) mettendo sulla strada almeno 6.000 famiglie?
    Carissimo Paolo Russo; non sarebbe più seplice visto che ormai l’anno capito pure i polli che la vicenda quote è stata tutta una truffa a carico degli allevatori e purtroppo dei consumatori e che quindi le multe non erano per niente dovute,battere forte i pugni sui tavoli
    della Comunità Europea e farsi restituire le somme indebitamente trattenute sui contributi dovuti al nostro paese? A già, dimenticavo, in Europa tranne che per riscuotere lauti stipendi da parte dei nostri rappresenanti, siamo praticamente sconosciuti ed ininfluenti!
    Una domandina carissimo Paolo Russo: visto che Lei gli strumenti li possiede,potrebbe certificarci per cortesia il numero esatto delle mucche in lattazione presenti sul nostro territorio? Sa, la cosa ce la stiamo chiedendo un pò tutti,non solo noi allevatori,vorrei per esempio riportare il titolo della rivista specialistica PIZZA PRESS(www PIZZAPRESS.IT),titolo di copertina ove compaiono una mucca ed una bufala e che recita ” Ma voi quante siete? e le bestie rispondono BBOOHH!
    Non sarebbe meglio per il paese far emergere chiaramente il problema evitando ulteriori perdite di posti di lavoro,di ricchezza cioè vero PIL e creare di conseguenza nuove occasioni di crescita?
    Mi sa che stò chiedendo troppo per menti così ottuse e distanti dalla realtà del paese!
    Ciao Miro

  • fabiog scritto il 22 agosto 2011 amlunedìMondayEurope/Rome 8:18

    grande miro, intervento ineccepibile!” aggiungo solo che l’importo che si potrebbe vedersi restituito dalla UE e molto maggiore di 1,2 miliardi questo Mr Tremonti lo sa bene, così come sa della possibilità di andarli a prendere; perchè non lo ha ancora fatto?

  • l'ultimo di moicani scritto il 31 agosto 2011 ammercoledìWednesdayEurope/Rome 9:00

    ………ormai e’ inutile che ti scaldi RUSSO la VERITA’ ,VERITA’, VERITA’ sulla TRUFFA delle

    quote latte sta’ per uscire la GENTE ma suprattutto i MGISTRATI e i PROCURATORI DELLA

    REPUBBLICA CREDONO ALLE “PROVE,PROVE PROVE,” CHE I CARABINIERI E ANCORA

    PRIMA LA GUARDIA DI FINANZA HANNO TROVATO!!!!!

    RINGRAZZIO L’ARMA DEI CARABINIERI PERCHE CON IL LORO LAVORO ONESTO E PRECISO HANNO SALVATO MIGLIAIA DI ALLEVATORI DALLE SGRINFIE DI UNA BANDA

    DI CORROTTI FARABUTTI………………..

    …………..HAI FARABUTTI E I CORROTTI NON C’E ‘ POSTO SU QUESTA TERRA DOVE

    POTRETE NASCONDERVI…………….GUARDATEVI LE SPALLE MALEDETTI !!!!

    L’ULTIMO DEI MOICANI.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.