Manzato (Veneto): Ue aiuti allevatori di galline


“L’Unione Europea ammetta a contributo gli interventi per adempiere agli obblighi previsti per gli allevatori di galline ovaiole e attivi una deroga a livello di Piano di Sviluppo Rurale a sostegno degli adeguamenti degli impianti. La richiesta è tesa a consentire di conformarsi ai nuovi requisiti entro 36 mesi dalla data in cui questi diventano efficaci, ossia fino al 31 dicembre 2014”. Questo l’appello dell’assessore regionale veneto all’agricoltura Franco Manzato diretto alla Ue affinché non penalizzi le Pmi italiane in questo momento di particolare difficoltà in ogni settore, con la previsione di dover procedere all’abbattimento, al 1 gennaio 2012, delle ovaiole allevate in gabbie non conformi alle direttive. “Vorremmo che le aziende fossero messe nelle condizioni di poter accedere ai contributi del PSR per l’adeguamento alle normative – evidenzia Manzato – in quanto i nostri allevatori vogliono farlo e chiedono solo il tempo per eseguire i passaggi necessari. Le ovaiole interessate dai provvedimenti sono circa 7 milioni in Veneto e circa 18 milioni in Italia. Considerando un valore variabile da otto a 20 euro per capo, per l’adeguamento delle gabbie si calcola un costo complessivo di alcune decine di milioni di euro solo nella nostra regione”. “Non dimentichiamo inoltre – aggiunge Manzato – che questo si tradurrebbe in un danno anche per i consumatori. A fronte di una riduzione di uova non solo venete ma anche italiane ed europee, siamo a rischio importazione da Paesi extracomunitari, come la Cina, senza avere certezza di qualità e salubrità”. (ANSA).

Foto da Flickr

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.