Marinando, i giovani e la pesca, un “ponte sul Mediterraneo”

“La pesca del Mediterraneo sta attraversando una fase complessa, che ci impone di lavorare nella direzione di un rilancio responsabile di un’economia centrale per tutte e due le sponde di questo Mare. Affinché questo accada è importante che ci sia una giusta considerazione di temi come la sostenibilità, la tutela dei pescatori e dell’ambiente in cui essi operano. E’ in questo contesto che si inserisce la campagna di sensibilizzazione Marinando, dedicata ai giovani e della quale i giovani sono protagonisti, che costituisce un primo piccolo ma importante passo per la salvaguardia e lo sviluppo del bacino del Mediterraneo”.Così il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Giancarlo Galan sul concorso Marinando che vede, anche quest’anno, oltre 500 ragazzi vincitori che si apprestano a partecipare alla XV edizione del Festival, momento conclusivo della campagna promossa dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali. Ancora una volta la città bianca di Ostuni ospiterà, dal 5 al ’11 settembre 2010, gruppi di studenti delle 15 scuole secondarie di primo grado finaliste delle due sezioni del concorso: “Il pescatore in teatro” e “Video Marinando” – provenienti da Friuli Venezia Giulia, Veneto, Lombardia, Liguria, Emilia Romagna, Abruzzo, Marche, Campania e Sicilia.Il soggiorno premio consentirà ai ragazzi di scoprire il territorio di Ostuni, conoscere le attività legate al mare ma anche di cimentarsi in attività di teatro e video attraverso appositi laboratori.Insieme a loro studenti di Bosnia, Spagna, Marocco e Cipro, infatti la campagna di Marinando ha da tempo assunto un carattere internazionale proprio per far conoscere e riconoscere il bacino del Mediterraneo come luogo di incontro e dialogo tra culture diverse.Tra le attività all’aria aperta la visita alla marineria di Savelletri, all’impianto di acquacoltura di Torre Canne, all’Area Marina Protetta di Torre Guaceto e alla splendida città bianca di Ostuni che dal 1999 ospita questo Festival.
Ogni sera i ragazzi metteranno in scena i loro lavori davanti al pubblico e ad una giuria, composta da rappresentanti istituzionali, professionisti della comunicazione e del teatro, che selezionerà il miglior spettacolo teatrale e il miglior video della Rassegna. I Vincitori verranno premiati con le targhe del Presidente della Repubblica.

Durante la settimana i ragazzi avranno l’opportunità di lavorare insieme nel laboratorio corale “Cantieri di Mare”. Il gruppo di “Cantieri di Mare” è formato da rappresentanti di tutti le classi partecipanti al Festival di Marinando 2010, compresi i ragazzi provenienti da altri Paesi del Mediterraneo, ed è guidato dagli esperti di Agita, l’associazione nazionale che segue la manifestazione per la parte artistico-pedagogica.

Un’occasione unica di conoscenza e di amicizia attraverso la costruzione di qualcosa di nuovo e condiviso. Il lavoro di quest’anno, intitolato “Dei Pescatori”, sarà incentrato sulla figura dei pescatori, uomini che rivolgono tutta la loro vita verso il mare, si svegliano di notte, escono in mare, vivono di mare. Sono i nuovi Dei del mare.

La performance, che chiuderà il Festival, è suddivisa in 7 quadri che raccontano il pescatore e la pesca. Prima di ogni quadro saranno proiettati frammenti di film Italiani d’autore, (della durata di circa un minuto) che parlano di pesca e dei pescatori, per accompagnare gli spettatori in questo viaggio. Il cinema è stato scelto come l’iconografia di questi nuovi Dei, per parlare di loro attraverso le immagini e le citazioni che ci regala il cinema Italiano.

Quindi appuntamento con il mare in scena ad Ostuni, dal 5 all’11 settembre con la travolgente energia di questi giovani studenti che saranno, anche grazie all’esperienza unica di Marinando, i migliori difensori di questo straordinario patrimonio comune: il mare.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.