Marinando torna a Ostuni dal 12 al 17 settembre

A Ostuni dal 12 al 17 settembre torna Marinando, appuntamento giunto alla XVI edizione con le scuole del Mediterraneo. Marinando, la campagna promossa, fin dal 1995, dal Ministero delle politiche agricole, costituisce da oltre da 16 anni, per alunni e docenti delle scuole secondarie di primo grado italiane, un’occasione per parlare di mare, pesca, ambiente e sostenibilità. Anche per l’anno scolastico appena concluso, studenti tra i 10 e i 14 anni, insieme ai loro insegnanti, con la loro fantasia e creatività, hanno partecipato ai due concorsi: ‘Il pescatore in teatro’ e ‘Video Marinando’, presentando, per il primo, l’elaborazione di un soggetto teatrale originale e la realizzazione di uno spot sui temi del mare e della pesca, per il secondo. Una Giuria ha selezionato tra i molti lavori pervenuti, i 10 spettacoli teatrali e i 5 video che meglio hanno saputo rappresentare l’importanza del mare e delle sue risorse, la cultura, le tradizioni, i miti legati al pianeta blu e le attività tradizionali, come la pesca, legate all’ambiente marino. Le 15 scuole vincitrici dell’edizione 2011 di Marinando provengono da: Friuli Venezia Giulia, Veneto, Lombardia, Liguria, Emilia Romagna, Abruzzo, Marche, Campania e Sicilia. Dal 12 al 17 settembre 2011 i gruppi di ragazzi appartenenti alle scuole finaliste parteciperanno al Festival di Marinando con un soggiorno premio ad Ostuni, la “città bianca”, che dal 1999 ospita questo evento, unico nel suo genere. Marinando, infatti, è tra le rassegne di teatro scuola più rappresentative del panorama nazionale e internazionale, grazie anche all’unicità del tema affrontato e ai linguaggi espressivi utilizzati dai ragazzi per scoprire e raccontare il mare. Ospiti di questa XVI edizione del Festival di Marinando saranno anche i ragazzi di Algeria, Grecia, Malta e Autorità Nazionale Palestinese che parteciperanno, fuori concorso, alla Rassegna teatrale internazionale, con propri lavori originali. L’apertura agli studenti provenienti da Paesi che si affacciano sul Mediterraneo, fin dal 2005, nasce dalla volontà di far comprendere alle generazioni più giovani che il bacino del Mediterraneo è patrimonio comune di 23 nazioni. Sulle sue sponde si condividono valori e tradizioni e la pesca costituisce parte integrante della cultura e della memoria di tutti i popoli che si affacciano su questo mare. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.