Martina, con Ue salto qualità su sicurezza alimentare

Il consiglio informale Ue dei ministri dell’Agricoltura di Milano si è concluso con un documento articolato in quattro punti su lotta alla povertà alimentare, riduzione degli sprechi alimentari, sostenibilità del modello agricolo e azioni per gestire le risorse cruciali, acqua su tutte. “Abbiamo fatto un salto di qualità su un tema centrale come quello della sicurezza alimentare – è stata la sintesi del ministro Maurizio Martina -. L’Europa avrà un ruolo di protagonista assoluto a livello internazionale in questo senso ed Expo 2015 sarà la piattaforma naturale per una discussione globale ed efficace per arrivare pronti a cogliere le nuove sfide che ci attendono”.
Expo: Martina, esposizione già iniziata Roma protagonistaNel fare gli onori di casa Martina, presidente di turno del consiglio informale, si è detto poi soddisfatto soprattutto per aver saputo legare la discussione europea all’appuntamento di Expo 2015. “Diversi paesi torneranno a casa sviluppando sempre di più il proprio protagonismo verso Expo 2015 – ha detto -. Credo che l’obiettivo sia stato raggiunto”. Sullo sfondo, restano le preoccupazioni del comparto per il pesante contraccolpo dell’embargo russo. In Gazzetta ufficiale europea sono arrivati i nuovi aiuti della Commissione per 165 milioni, mentre a Milano il commissario Ue all’Agricoltura Dacian Ciolos ha chiarito che arriveranno solo dal budget agricolo. Altri stanziamenti non sono però per ora alle viste, ha detto, e tutto è rinviato alla discussione sul bilancio europeo per il 2015. “Quello che noi stiamo chiedendo alla Commissione europea, che abbiamo ribadito anche oggi – ha commentato Martina – è che una crisi generata fuori dall’ambito agricolo non si scarichi solo sull’ambito agricolo”. “Abbiamo sviluppato al meglio l’intreccio tra la prospettiva europea, il tema della sicurezza alimentare, il ruolo che l’Europa dovrà avere sempre di più sullo scacchiere globale per affermare il proprio modello di leadership per affrontare il nodo della sicurezza globale alimentare”, ha aggiunto sul consiglio informale di Milano Martina, dicendosi certo che quello della sicurezza alimentare “diventerà sempre di più tema geopolitico strategico su scala planetaria”. Secondo il ministro, il documento posto al centro del consiglio informale dei ministri dell’agricoltura europeo può “tracciare un approccio molto forte, riconoscibile, anche nell’opinione pubblica europea e diventa uno dei punti fondamentali della discussione che l’Italia” e gli altri soggetti europei “porteranno nella piattaforma di Expo”. Matina si è infine soffermato sugli strumenti a sostegno del credito ai giovani agricoltori appoggiando la proposta del Consiglio dei giovani imprenditori (Ceja): “Ci ha proposto di riflettere su un punto qualificante, far entrare in partita la Bei come organismo, soggetto di garanzia di seconda istanza, proprio per aiutare i giovani soprattutto quando stiamo di acquisizione di terra – ha detto Martina -. Su queste cose possiamo lavorare ed è l’impegno che ci siamo presi anche oggi”. (di Sabina Rosset – ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.