Maxi sequestro pesce trattato con composto chimico. Nas blocca stabilimento ad Arezzo

NASI carabinieri del Nas di Firenze, in collaborazione con i colleghi di Bologna e Torino, coordinati dal procuratore della Repubblica di Arezzo, Roberto Rossi, hanno interrotto la commercializzazione di prodotti ittici potenzialmente pericolosi per la salute. Nell’attività i militari hanno sequestrato uno stabilimento ad Arezzo e circa 30 tonnellate di pesce tra calamari, seppie, moscardini e polpi più 64 taniche, per un totale di 1600 chilogrammi, del prodotto chimico denominato ‘Whitech’ acquistato presso una ditta spagnola nonché supporti informatici e documentazione. Il Nas ha accertato che l’azienda di Arezzo acquistava prodotti congelati da una seconda ditta, controllata, in Romagna la quale su indicazione della stessa, li spediva a Barcellona in Spagna con documentazione commerciale che ne vantava falsamente la qualità del prodotto fresco. Ad Arezzo il prodotto era poi decongelato utilizzando il ‘Whitech’ (composto da acido citrico, acido fosforico e perossido di idrogeno) per nasconderne la qualità ed esaltarne freschezza e brillantezza. Le analisi dell’Istituto zoo-profilattico di Firenze hanno confermato la pericolosità del prodotto mentre le indagini hanno avviato le pratiche internazionali per controllare la ditta spagnola. Attualmente la polizia spagnola ha sequestrato 15 tonnellate di prodotti di vario genere destinati alla ditta di Arezzo. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.