Mele, in Valtellina gravi danni per grandine


Il maltempo nelle campagne del nord Italia ha provocato milioni di euro di danni, distruggendo quasi 7 milioni di chili di mele Igp in Valtellina e radendo al suolo 30 mila metri quadrati di frutteti. E’ quanto emerge dal monitoraggio della Coldiretti sugli effetti dell’andamento climatico anomalo che ha diviso in due l’Italia. La grandine, sottolinea la Coldiretti, è la più temuta dagli agricoltori in questa fase stagionale per i danni irreversibili che provoca alle coltivazioni in piena produzione con le zone più colpite in Valtellina con devastazioni che vanno dall’80 al 100%. Dopo un mese di giugno con il 70% di precipitazioni in meno rispetto alla media, la pioggia, precisa la Coldiretti, è attesa nelle campagne ma per essere utile deve cadere in modo costante e leggero mentre i forti temporali, soprattutto se accompagnati da grandine, provocano solamente danni. A causa della siccità il mais è la coltura agricola più colpita, seguita dal pomodoro destinato alla trasformazione industriale per la produzione di passate, polpe e sughi con un crollo del 25% in media al sud sulla produzione attesa, anche se la qualità resta buona.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.