Meno antibiotici: la richiesta del Parlamento europeo


Il Parlamento europeo chiede di limitare il ricorso agli antibiotici attivando in Europa un monitoraggio e una sorveglianza sistematica sia sugli animali destinati a produrre alimenti, sia su quelli di compagnia. Un problema che puo’ avere conseguenze anche sulla salute umana. ”Se utilizzati correttamente gli antibiotici sono uno strumento utile, ma chiediamo alla Commissione europea risposte concrete per un loro uso piu’ efficiente ed efficace”, ha commentato Paolo De Castro (SD), presidente della commissione agricoltura del Parlamento europeo, e autore della risoluzione approvato oggi a grande maggiornaza dall’Aula di Strasburgo. Tra le idee concrete che De Castro intende rilanciare c’e’ la revisione parziale, su base scientifica, del divieto europeo di utilizzare le farine animali. Alcuni studi – ha spiegato – dimostrano ”che una dieta animale a basso contenuto energetico potrebbe portare ad una maggiore incidenza di malattie e quindi ad un maggior uso degli antibiotici. Sarebbe auspicabile – aggiunge – nel pieno rispetto della massima sicurezza alimentare, poter rivedere il divieto di uso delle farine animali per pesci, pollame e maiali, in accordo con l’opinione del Comitato Scientifico Veterinario europeo”. Per i deputati e’ necessario un aumento del bilancio dell’Ufficio veterinario europeo e dell’Autorità per la sicurezza alimentare (Efsa) per finanziare un numero maggiore d’ispezioni, rafforzare la ricerca scientifica (tra salute umana e animale) ed aumentare i controlli sul rispetto del divieto del 2006, di utilizzare gli antibiotici come fattore di crescita. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.