Meno pesce nel menu delle feste


Consumi in calo del 3% per il pesce nelle tavole di Natale, complice la crisi e l’aumento generalizzato dei prezzi fino al 30%, dovuto alla scarsità delle produzioni e alla crescita della domanda da parte dei mercati asiatici. Ma gli italiani non rinunceranno alla tradizione, e per risparmiare non si lasciano sfuggire le offerte, facendosi tentare dagli acquisti on line attraverso i gruppi di acquisto (Gas-Gruppi di acquisto solidale). Le previsioni sono del Centro Studi Lega Pesca, secondo cui difficilmente si potrà eguagliare la spesa dello scorso Natale in prodotti ittici pari a 535 milioni di euro. A cambiare, quest’anno, sarà la composizione della spesa: crostacei, astici (da 30 a 35 euro al kg) ed aragoste (oltre 40 euro/kg) sono destinati ad indietreggiare per aumenti proibitivi dei costi al consumo (su tutti i prezzi, precisa l’associazione, incide il peso delle intermediazioni commerciali, con ricarichi fino al 400%); bene sostituirli con gamberi anche decongelati (da 13 ai 18 euro/Kg). Sulla tavole vi saranno meno polpi, calamari, moscardini, specie penalizzate dai rialzi di prezzo fino a 20% per scarsa disponibilità di prodotto. Quanto ai frutti di mare, a parte il primato delle cozze (da 2 a 3 euro al Kg), si stanno riscoprendo le vongole ‘lupini’, prodotto selvatico dal prezzo interessante (5 -6,5 euro al kg) come sostituti delle veraci, i cui prezzi hanno subito un incremento (in vendita a 7-9 euro). Buona si preannuncia infine la performance del salmone (da 6 a 7 euro al kg), i cui prezzi sono diminuiti rispetto allo scorso anno.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.