Menu made in Italy per 9 famiglie su 10

Un Natale all’insegna del “made in Italy”. Per imbandire le tavole delle feste 9 famiglie su 10 acquisteranno esclusivamente prodotti alimentari nazionali, con grande attenzione alla tipicita’, alla tradizione e al legame con il territorio. Le produzioni nostrane vengono, infatti, considerate piu’ sicure e di maggiore qualita’ rispetto a quelle che vengono dall’estero. E a crescere (piu’ 15 per cento rispetto allo scorso anno, che gia’ aveva registrato un andamento positivo) sara’ la spesa in campagna. Circa 10 milioni di italiani si recheranno nelle aziende agricole che fanno vendita diretta e presso i mercatini allestiti in questi giorni di festa dagli agricoltori, soprattutto nelle zone rurali. E’ quanto sottolinea un’indagine condotta dalla Cia-Confederazione italiana agricoltori. Le famiglie italiane – spiega la Cia – non faranno spese folli per prodotti esteri (salmone, ostriche, caviale e frutta esotica con il contagocce). A vincere sara’ il prodotto nazionale e la sua inimitabile tradizione. Sulle tavole troveremo carni, insaccati, formaggi, ortofrutta, vino e spumanti delle nostre terre. E questi ultimi ancora una volta supereranno lo champagne. “Dunque, particolare attenzione ci sara’ – segnala la Cia – per i tantissimi prodotti legati al territorio, che costituiscono un grande patrimonio per il nostro Paese. Non solo quelli a denominazione d’origine (Dop, Igp, Doc e Igt), ma anche quelli tradizionali che sono ormai piu’ di 5mila. C’e’, infatti, sempre una ricerca, da parte degli italiani, di prodotti che sono frutto della paziente e secolare opera dei nostri agricoltori”. Acquistando soprattutto nelle aziende si puo’ risparmiare dal 20 al 30 per cento. “E di questi tempi – sottolinea la Cia – non e’ certo cosa di poco conto. In fattoria e nei mercatini degli agricoltori si trova esclusivamente “made in Italy” e tipicita’. Dalle verdure alla frutta, dal latte fresco ai formaggi stagionati, al vino, dall’olio d’oliva al pane, alla pasta, ai dolci fatti in casa, dalle marmellate alle conserve, dai salumi alle mozzarelle alle carni bovine, suine e ovicaprine. Ma anche tanti prodotti a denominazione d’origine, che rappresentano un patrimonio inestimabile del nostro agroalimentare”. (AGI)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.