Mercato movimento terra: forte passivo nel terzo trimestre

Mercato in forte passivo per le macchine movimento terra nel terzo trimestre dell’anno. I dati di vendita – forniti dalle industrie costruttrici e importatrici – indicano nel periodo luglio-settembre un calo complessivo del 25% rispetto allo stesso periodo 2009, con un passivo particolarmente pesante (-35,8%) per le macchine tradizionali (escavatori, pale meccaniche, dozer). Il totale delle vendite nei primi nove mesi 2010 risulta ancora di segno positivo (+2%), risentendo del buon incremento registrato nella prima metà dell’anno, quando le immatricolazioni risultavano in crescita del 13,2% medio, con una punta di oltre il 30% per le “tradizionali”. “La ripresa della prima metà dell’anno era dovuta agli effetti della Tremonti Ter – spiega Massimo Goldoni, Presidente di Unacoma (associazione della Confindustria che attraverso il Comamoter rappresenta i costruttori del comparto) – e il crollo registrato dal 30 giugno in poi, vale a dire dalla scadenza della Tremonti, lo dimostra”. Esaminando i gruppi merceologici, si nota il perdurare della crisi per le terne, unica tipologia di macchine che aveva registrato un passivo (-32%) nel primo semestre dell’anno e che conferma il trend negativo anche nella terza frazione con un calo del 24,4%. In netta flessione anche le macchine stradali (rulli compattatori e vibrofinitrici), che segnano nel trimestre un passivo del 39,8%, mentre in controtendenza risulta la sola categoria dei sollevatori telescopici, che fa registrare una crescita intorno al 6%. “Dubito che il mercato possa riprendersi nell’ultima frazione dell’anno – commenta Massimo Goldoni – perché le stime sull’andamento delle costruzioni indicano una flessione complessiva nel 2010 intorno al 3,5%, e sappiamo che l’andamento dell’industria edilizia e delle grandi opere condiziona in modo diretto il mercato delle macchine per il movimento terra e la cantieristica”. “Mi auguro che il recente Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico per il ristorno degli incentivi rottamazione non utilizzati possa essere sfruttato efficacemente dagli operatori del comparto movimento terra conclude Goldoni – e costituire un, sia pure modesto, strumento di sostegno in questa fase di mercato così difficile”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.