Miele: 400mila euro per migliorare produzione toscana

miele 2
Contribuire al miglioramento della produzione e della commercializzazione del miele toscano. A questo puntano le azioni della campagna 2015-2016 del Programma Nazionale Triennale approvate dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore all’agricoltura Marco Remaschi, e focalizzate da un lato sulla assistenza tecnica e la formazione professionale degli apicoltori, dall’altro sulla lotta alla varroasi e sulla razionalizzazione della “transumanza”, cioè lo spostamento delle arnie a seconda delle fioriture. A tali misure, concordate anche con le associazioni apistiche toscane (Arpat- Associazione regionale produttori apistici, Toscana Miele e Aapt – Associazione Apicoltori Province Toscane), la Regione Toscana destina per il 2015-2016 quasi 400.000 euro di fondi europei. Di questi oltre 215.000 euro sono per formazione professionale e assistenza tecnica, 15.000 per combattere la varroa e acquistare gli idonei presidi sanitari, e 160.000 sono destinati all’acquisto delle attrezzature necessarie per poter effettuare il nomadismo. “Per aumentare la produttività delle aziende – afferma il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, che ha visitato di recente alcune aziende apistiche – l’accento va posto anche sulla innovazione e sulla ricerca, approfondendo filoni come quello del nutrimento delle api, della selezione genetica, e della lotta alle malattie. Peraltro possiamo fare leva su un’eccellenza, toscana e non solo, della ricerca, come la sezione agraria del Sant’anna di Pisa, una delle più importanti in Italia”. “Con le misure approvate vogliamo favorire una maggiore redditività delle aziende e una migliore qualità del miele – afferma l’assessore Remaschi – Abbiamo cercato di venire incontro alle esigenze di una realtà, come quella del comparto toscano, che è caratterizzata da una moltitudine di piccoli operatori che hanno difficoltà ad acquisire informazioni aggiornate per fronteggiare i problemi legati alle patologie che colpiscono il settore apistico, e informazioni su metodi più razionali di conduzione. Ma anche aziende di dimensioni più significative potranno acquisire attrezzature che consentano di razionalizzare la pratica del nomadismo, diminuendo i costi e migliorando la qualità del miele prodotto”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.