Milleproroghe, Coldiretti: bene lo stop ai sacchetti di plastica

Ci vogliono almeno 200 anni per decomporre le buste di plastica ed è importante la decisione di non perdere ancora tempo prezioso e farle uscire al piu’ presto dal mercato come e’ gia’ stato fatto in altri Paesi. E’ quanto afferma la Coldiretti nell’esprimere apprezzamento per la decisione del Consiglio dei Ministri di confermare lo stop all’utilizzato dei sacchetti di plastica dal 1 gennaio 2011, senza proroghe. Gli italiani – precisa la Coldiretti – sono tra i massimi utilizzatori in Europa di shoppers in plastica con un consumo medio annuale di 300 sacchetti a testa. In Italia arriva un quarto dei 100 miliardi di pezzi consumati in Europa dove vengono importati per la maggioranza da paesi asiatici come la Cina, Thailandia e Malesia. Invece basta mezzo chilo di mais e un chilo di olio di girasole – precisa la Coldiretti – per produrre circa 100 bustine di bioplastica non inquinante.
Quello che e’ divenuto un segno di attenzione all’ambiente da parte di molti supermercati e attivita’ commerciali di varia natura, nel 2011 – sottolinea Coldiretti – diverra’ dunque obbligatorio per legge per effetto della normativa nazionale che recepisce disposizioni comunitarie, in particolare la direttiva 94/62/CE sugli imballaggi e i rifiuti di imballaggio.Nei mercati e nei punti vendita degli agricoltori di Campagna Amica – conclude Coldiretti – sono molteplici le iniziative per favorire questo passaggio come i progetti ”Porta la Sporta” e ”Compostiamoci meglio”. La Coldiretti di Rovigo ha ideato e messo a disposizione dei frequentatori dei mercati di Campagna amica, una capiente borsa riutilizzabile con i loghi ”Punto campagna amica” e ”Coldiretti 100% solo prodotti agricoli italiani”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.