Milleproroghe: la Lega propone una nuova proroga per le multe quote latte

Sei mesi in piu’ per il pagamento delle multe relative alle quote latte. Lo propone un emendamento della Lega (primo firmatario Gianpaolo Vallardi) al decreto milleproroghe. Con la proposta si chiede ”al fine di far fronte alla grave crisi in cui versa il settore lattiero-caseario” di differire al 30 giugno 2011 il pagamento attualmente previsto dai piani di rateizzazione entro il 31 dicembre scorso. L’onere della norma per l’anno in corso sarebbe di 30 milioni.
”Ora basta prese in giro – sottolinea il presidente della Cia-Confederazione italiana agricoltori, Giuseppe Politi – Gia’ in occasione della Legge di stabilita’ avevamo sottolineato che l’emendamento sulla sospensione delle pagamento delle rate relative alle multe per le quote latte era un atto contro la legalita’. Lo ribadiamo oggi. Siamo in presenza – osserva Politi- di una manovra che definire assurda ed umiliante nei confronti di tantissimi allevatori che hanno rispettato le normative Ue e nazionali e’ veramente poco”.
”Non contenti di aver gia’ fatto prorogare i termini per i pagamenti rateizzati relativi alle quote latte termini scaduti lo scorso mese di dicembre – commenta invece il capogruppo del Pd nella commissione Agricoltura della Camera, Nicodemo Oliverio – governo, maggioranza e soprattutto la Lega Nord insistono con una richiesta che, se accolta, farebbe precipitare nuovamente l’Italia nel guaio delle multe delle quote latte”. Oliverio chiede cosi’ al ministro Galan di ”battere un colpo” e di “opporsi ad una proroga che, se accolta dal Milleproroghe, rappresenterebbe una clamorosa sconfitta del suo operato che, a suo dire, si e’ svolto fin qui secondo quanto previsto da un autentico senso di responsabilita’ e di legalita’, in conformita’ alle norme fissate dall’Unione Europea”.“Non si possono accettare ulteriori dilazioni nel perseguire la completa applicazione delle disposizioni normative previste dalle leggi 119/2001 e 33/2009”. Così Confagricoltura commenta la richiesta di ulteriori proroghe al pagamento delle multe residue sulle quote latte, confermando fiducia e sostegno alla linea di rigore del ministro Giancarlo Galan. Confagricoltura ritiene, infatti, che la corretta applicazione dalla normativa sia l’unico modo per riportare verso la normalità economica un settore duramente provato dalle ricorrenti crisi di mercato e dalle sperequazioni che si sono create tra chi la rispettato le leggi e chi, invece, le ha eluse. “E’ assolutamente necessario – sottolinea Confagricoltura – perseverare nella corretta applicazione al regime comunitario, la cui mancata operatività é costata negli anni, non solo al comparto latte ma all’intero sistema agricolo italiano, svariate centinaia di milioni di euro.

8 Commenti in “Milleproroghe: la Lega propone una nuova proroga per le multe quote latte”

  • Fabio G scritto il 28 gennaio 2011 amvenerdìFridayEurope/Rome 10:13

    le associazioni dicono noooooo!

    gli allevatori tutti dicono SSIIIIIIIII!!!

  • miro scritto il 28 gennaio 2011 amvenerdìFridayEurope/Rome 10:54

    va bene,,facciamo come vogliono le benemerite associazioni che dovrebbero rappresentarci e tutelarci; accettiamo di pagare tutto anche se sappiamo che è tutta una truffa, pagiamo anche se i soldi per farlo non ci sono, che volete che sia, chiuderanno ancora un qualche migliaio di aziende e buona notte; tanto il paese se lo può permettere,tanto cosa volete che siano un qualche migliaio di famiglie a SPASSO,mille più mille meno !!!
    Non è possibile che
    il “buon”POLITI esca con queste affermazioni dopo aver evidenziato che negli ultimi 10 anni anno chiuso mi battenti più di 450.000 aziende! E incredibile quello che stà capitando!!

  • davide scritto il 28 gennaio 2011 pmvenerdìFridayEurope/Rome 15:44

    non penso succedera mai,non ci faranno chiudere ma bisogna stare attenti e pronti a reagire…..

  • miro scritto il 28 gennaio 2011 pmvenerdìFridayEurope/Rome 16:49

    mi sà proprio che col 2 Febbraio inizieranno forti reazioni!!! Prepariamoci!!!!

  • billy scritto il 28 gennaio 2011 pmvenerdìFridayEurope/Rome 17:50

    Dovrebbero Vergognarsi -CIA – Coldiretti !! Sono stati LORO a TRUFFARE sulle QUOTE LATTE!!!! HANNO PAURA CHE VENGA FUORI la VERITà il ” MARCIO” VERGOGNATEVI !Compreso GALAN!!!
    Dobbiamo Essere UNITI NOI Allevatori (SIAMO RIMASTI IN POCHI).

  • davide scritto il 28 gennaio 2011 pmvenerdìFridayEurope/Rome 19:52

    secondo me succede un bel niente.faranno tante parole,mille scontri e poi come la volta scorsa l emendamento passerà…..teniamo duro!!!!!

  • Fabio G scritto il 30 gennaio 2011 amdomenicaSundayEurope/Rome 9:00

    cambierei soltanto la motivazione della richiesta “al fine di far fronte alla grave crisi in cui versa il settore lattiero-caseario”.
    non sto negando l’esistenza della crisi nel nostro settore ma solo che si torni a parlare delle indagini, delle inchieste che pian piano stanno venendo avanti, a questo servono le proroghe, per far emergere la verità ed annullare le sanzioni.
    non ho idea di che fine faccia questo emendamento, la situazione politica è a dir poco in fibrillazione, nessuno si fida più di nessuno, gli equilibri sono tutti instabili, tutti pensano a salvare il proprio sedere con puro machiavellismo; questa è la politica..

  • marco scritto il 13 febbraio 2011 pmdomenicaSundayEurope/Rome 16:46

    ciao ragazzi io non penso proprio che interessi a nessuno se noi continuiamo o se domani chiudiamo tutti.da noi in piemonte la situazione e veramente nera..la regione ha rimesso la possibilita’di fare impianti fotovoltaici nei terreni di 1’e2′ categoria……poi l edilizio si prende tutto…….per noi parlare degli impianti a biogas che ci fanno concorrenza….ma la ciliegina sulla torta per 17 cobas tra cui me e’ arrivata qualche giorno fa quando l avvocatura della regione ci ha chiesto di pagare le spese legali perche’ avevamo perso una causa(ed era quella per avere la pac)una cifra che nel nostro caso supera i diecimila euro..ma ad altri supera i trenta mila….che schifo e Sacchetto…bo sparito….quindi penso che i nostri problemi siano molto al di la delle quote anche se quello e’ il primo ciao

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.