Missione cinese in Italia per confrontare tecnologie irrigue

Non solo cibo e moda. Il “made in Italy” può essere un punto di riferimento all’estero anche nel campo della gestione delle risorse idriche: una delegazione cinese di ingegneri idraulici ed esperti del Dipartimento delle Risorse Idriche della Provincia dello Zhejiang ha infatti intrapreso un viaggio nel nostro Paese per incontrare i vertici dell’Anbi (Associazione nazionale bonifiche e irragazioni) e confrontare le tecnologie irrigue. Ne dà notizia la stessa Anbi. “Ciò che ci inorgoglisce – ha commentato il presidente dell’Associazione, Massimo Gargano – è lo scoprirsi punto di riferimento per realtà lontane; è un tributo importante ad una presenza costante sul territorio e che dimostra quotidianamente una capacità progettuale ed operativa, ormai riconosciuta anche all’estero”. Il confronto ha portato alla luce similitudini – in primis sulle competenze pubbliche e private di gestione delle risorse idriche – e differenze, specie in termini di dimensioni (lo Zehijang è una provincia ampia 101.800 chilometri quadrati, con quasi 47 milioni di abitanti; sul territorio operano 10.000 organizzazioni collettive di economia rurale, la cui superficie media è di 100 ettari; in tutta Italia i consorzi di bonifica sono 134, ma la loro superficie media è 133.000 ettari). La delegazione cinese, ha precisato Gargano, ha mostrato particolare interesse agli aspetti normativi e manutentori, ma anche al confine tra competenze statali e consorziali. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.