Modena: la “Fossetta dei morti” monitorata dagli studenti


Il nuovo ufficio Ambiente agrario forestale attua la convenzione tra il Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale e l’Istituto d’Istruzione Superiore “Antonio Zanelli” di Reggio Emilia. Dopo l’intervento di riqualificazione operato dalla Bonifica, la “Fossetta dei morti” di Modena è ora sotto il monitoraggio degli studenti.
“Abbiamo stipulato un’importante convenzione tra il Consorzio di Bonifica dell’Emilia
Centrale e l’Istituto d’Istruzione Superiore ‘Antonio Zanelli’, per avvicinare le scuole alla Bonifica e ed essere più presenti sul territorio”.Queste le parole del presidente Marino Zani, che, sulla base dell’atto sottoscritto assieme al dirigente scolastico Patrizia Pellacani, promuovono un modello vincente.
“Tale sottoscrizione è il primo atto significativo nell’ambito delle convenzioni per l’anno in corso. S’inscrive in un percorso già avviato di interventi di ingegneria ambientale, attenti alla qualità dell’acqua. La convenzione è pensata per attuare un intervento di riqualificazione idraulico-ambientale del corpo idrico denominato ‘Fossetta dei morti’, in
provincia di Modena – spiega Mario Fantesini, dell’ufficio Ambiente Agrario
e Forestale – Operiamo con il finanziamento dalla Regione Emilia Romagna,
previsto dal Piano regionale di sviluppo rurale. Il monitoraggio è svolto da
otto studenti dell’Istituto, con frequenza bimestrale, nell’arco di un anno
solare, ossia nei due anni scolastici 2009/2010 e 2010/2011. A partire da
marzo 2010”. Coordina i ragazzi selezionati dallo Zanelli, il professore Daniele Galli.
“Il nostro Istituto prevede già attività extracurriculari, ma questo caso è
differente: il lavoro è commissionato e nasce dall’interscambio di risorse
tecnico-finanziare tra Enti, fondamentali in tempi di crisi. E’
un’iniziativa d’importanza collettiva, che può incentivare il finanziamento
di nuovi opere di riqualificazione da parte delle pubbliche amministrazioni;
infatti, interventi come questi funzionano solo se sono capillari: speriamo
la convenzione abbia un ruolo di incipit e ne seguano altre”, dice Galli.
“Gli studenti hanno reagito molto bene: la presenza di borse di studio,
messe a disposizioni per le attività, che si svolgono in orario pomeridiano
e nei periodi estivi è per loro motivo di orgoglio e soddisfazione –
prosegue il professore – Qui alla ‘Fossetta dei morti’, siamo alla presenza
di un corpo idrico particolare, che gli studenti non sono abituati a
valutare: è un canale artificiale, non un torrente naturale”. E conclude:
“Credo che le ricadute dell’iniziativa saranno positive: sia sotto il
profilo delle nuove conoscenze acquisite dagli studenti, sia, soprattutto,
sotto quello della professionalità dei nostri futuri tecnici”.
Per info: www.emiliacentrale.it

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.