Montalcino: assaggiatori di miele in azione

miele 2C’e’ chi lo spalma semplicemente sul pane tutte le mattine a colazione e chi e’ in grado di scegliere il perfetto millefiori, o la tipologia giusta da gustare con un pecorino di fossa, con un parmigiano stravecchio o con la ricotta fresca di pecora. Nel corso della Settimana del Miele dall’11 al 13 settembre a Montalcino saranno in azione gli ‘assaggiatori di miele’ che guideranno i turisti in un percorso nella degustazione professionale. ”Occorre innanzitutto avere una predisposizione naturale, ovvero un ‘buon naso’ – spiega il presidente della Settimana del miele – poi e’ necessario frequentare il corso di introduzione per diventare ‘assaggiatore’ di miele, che e’ aperto a tutti, dura pochi giorni e si puo’ trovare in molte citta’ d’Italia”. Ma come si svolge una degustazione professionale di miele? L’analisi sensoriale comporta tre fasi successive: visiva, olfattiva e gustativa. Il miele va osservato nella confezione originale (per valutare soprattutto lo stato di pulizia e gli eventuali difetti di cristallizzazione), e poi versato in un apposito bicchiere a palloncino, distribuendolo sulle pareti per aumentare l’esalazione degli odori. Dopo l’esame olfattivo si prelevano quindi 1 o 2 grammi di miele che vengono portati alla bocca, insalivati, disciolti e lentamente deglutiti in modo da percepirne il gusto, l’aroma e gli eventuali retrogusti.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.