Montalcino, una settimana alla scoperta del nettare delle api del Mediterraneo


Un’occasione unica per assaggiare i delicati mieli di agrumi della Spagna, il dolcissimo miele di lavanda della Francia, i profumati mieli di timo e rosmarino della Grecia e quello di eucalipto del Portogallo: tutte le piu’ importanti varieta’ del Mediterraneo saranno protagoniste a Montalcino per la “Settimana del Miele” (10-12 settembre), uno degli eventi piu’ importanti del settore. La grande novita’ di quest’anno e’ l’apertura a cinque nuovi Paesi della mostra-mercato nazionale che ospitera’, accanto a quelli provenienti da tutte le regioni d’Italia, decine di mieli scelti tra i “portabandiera” delle varie nazioni che si affacciano sul “mare nostrum”. I Paesi invitati quest’anno sono la Francia, la Spagna, il Portogallo, la Grecia e Malta, che interverranno non solo con i loro mieli piu’ rappresentativi, ma anche con la presenza di apicoltori ed esperti locali che porteranno le loro esperienze e testimonianze. Il Concorso “Roberto Franci”, che premia ogni anno le migliori varieta’ del Belpaese in occasione della “Settimana del Miele”, si allarga ai mieli europei, eleggendo il migliore tra centinaia di varieta’ che stanno arrivando dai diversi Paesi. Ai 30 professionisti italiani iscritti all’Albo Nazionale degli Esperti in Analisi Sensoriale del Miele si affiancheranno esperti provenienti dagli altri cinque Paesi, cosi’ da formare una “super-giuria” che avra’ il compito di scegliere il miglior miele italiano e straniero. In Unione Europea si contano 800.000 apicoltori, di cui solo 18.000 professionisti. La classifica dei Paesi del Mediterraneo con la maggior produzione di miele vede al primo posto la Spagna, con 25.000 tonnellate annue. Al secondo posto viene la Francia con 17.000, seguita dalla Grecia con 16.000. Al quarto posto l’Italia con 13.000 tonnellate, poi Portogallo (8.000) e Malta (1.800). La Spagna vanta anche il maggior numero di alveari (1.700.000) e di apicoltori (130.000), seguita da Francia (1.450.00 alveari e 100.000 apicoltori) e Italia (1.100.000 alveari e 100.000 apicoltori). “Gli appassionati – spiega Hubert Ciacci, presidente della “Settimana del Miele” – potranno intraprendere a Montalcino un vero e proprio viaggio-gourmet nel Mediterraneo, con la possibilita’ di assaggiare ed acquistare mieli altrimenti impossibili da trovare in Italia. In piu’ quest’anno la Spagna, Paese scelto come ospite d’onore, portera’ anche un vasto assortimento di dolci tipici a base di miele, per un insolito shopping all’insegna della dolcezza”. Alla “Settimana del Miele” un ricco programma attende gli honey-lovers, che qui hanno la possibilita’ di conoscere, assaggiare ed acquistare tipologie di mieli in arrivo da tutte le regioni d’Italia: dalle degustazioni in abbinamento alle grandi opere d’arte della pittura senese ai trattamenti di bellezza con i prodotti dell’alveare, dai laboratori sensoriali condotti da esperti alle visite guidate nelle aziende apistiche del territorio. Ma ci saranno anche convegni, presentazioni di libri, spettacoli e concerti, menu a base di miele nei ristoranti di Montalcino.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.