Montecatini Terme, dal 25 al 27 settembre “Territori in festival”

montecatini festival

La terza edizione di Territori in Festival varca i confini italiani e ospita la “Booqueria”, ovvero il più antico mercato d’Europa. Una tre giorni, dal 25 al 27 settembre, che  esalta la centralità geografica e la grande tradizione legata alla cultura dell’ospitalità di Montecatini Terme e che, come spiega l’ideatore della kermesse Davide Paolini, vuole enfatizzare il ruolo del territorio come ” vera e propria dimensione sociale e umana”.

Il festival, organizzato da Simone Galligani con BK1conceptFactory, nuova realtà legata al mondo del Turismo, della cultura, dell’ospitalità e dell’entertainment, anima Montecatini Terme con un fitto programma di spettacoli, laboratori, mercati, sagre, performance e degustazioni alla scoperta dei tesori del nostro Paese e non solo.

L’area dedicata ai mercati avrà infatti un ospite d’onore: MERCAT DE LA BOQUERIA, il famoso mercato catalano che, grazie alla collaborazione con lo chef Kumalè, sarà presente con 15 dei suoi migliori stand per offrire al pubblico tutte le DOP e le IGP di Catalunya e di Spagna. La presenza de La Boqueria, autentico tempio della gastronomia, sarà arricchita da dimostrazioni di cucina catalana, tradizionale e innovativa, a cura di Chef locali: particolarmente interessanti le showcooking di Cocina de Mercado y de Autor, con Iker Erauzkin master chef dell’Aula Gastronomica de La Boqueria e Benja Domìnguez, chef del Kiosko Universal.

Anche questa terza edizione offre alle sagre un ruolo centrale nel denso programma della manifestazione. Tra attesi ritorni e novità sono da non perdere il Peperoncino Festival, la Festa della Focaccia di Recco, la Sagra del Gorgonzola e la Sagra del Brigidino di Lamporecchio, la Sagra del Tartufo di Acqualagna, la Sagra del tortello alla lastra di Corezzo e la Sagra del Fagiolo di Sorana.

A Montecatini Alto va in scena Pane e Olio.

Per la prima volta arriva a Montecatini Terme anche la Sagra dei ceci e del prezioso zafferano proveniente dall’altopiano di  Navelli, in provincia dell’Aquila: la partecipazione del piccolo paesino di Civitaretenga, annoverato fra i Borghi più belli d’Italia e gravemente danneggiato dal sisma del 6 aprile scorso, testimonia la volontà dell’Abruzzo di risorgere e ritrovare la propria identità anche grazie a manifestazioni che valorizzano le antiche tradizioni contadine della regione.

Fra le new entry dell’edizione 2009, segnaliamo inoltre la Festa del Baito e dei prodotti del Parco, la Sagra della Strazzata, la Fiera regionale del miele, la Sagra del fungo amiatino di Bagnolo Santa Fiora, la rassegna dei prodotti tipici della montagna pistoiese, la sagra della Porchetta di Costano, la Sagra della Lumaca Riganella, la Sagra della Porchetta di San Savino e la Sagra della Panissa di Vercelli.

Territori in Festival riserva un importante appuntamento per gli appassionati di enologia: l’AIS Associazione Italiana Sommelier, presenta infatti presso il Salone Terme Tettuccio: Enogenio “L’INTELLETTO AL SERVIZIO DEL VINO”, una degustazione guidata che attraversa alcuni territori del mondo per mettere in evidenza il genio dell’uomo, il suo savoir faire e l’eccellenza dei terroir.  Grandi vini frutto di un lavoro geniale, dalla vigna alla cantina, dall’affinamento al marketing. Questo progetto nasce da un’idea e con la regia di Roberto Bellini, responsabile dell’immagine dell’A.I.S. Toscana.

Assolutamente da non perdere la Mostra degli strumenti musicali “Una Cascata di Sonorità” cura della UFIP di Pistoia e della Fondazione Luigi Tronci con l’esposizione di campane, tam tam, sculture sonanti forgiate dalle mani di abili artigiani. Un modo per conoscere l’evoluzione musicale, ma soprattutto uno stimolante  punto di vista antropologico sullo stretto connubio tra uomo e ritmo, forma e suono, fisicità e emozione. Gli spettatori potranno assistere e partecipare anche a due performance sonore.

L’inaugurazione ufficiale della manifestazione avrà luogo venerdì 25 settembre alle ore 18.00 presso le Terme Excelsior. Per l’occasione viene organizzato l’incontro SAGRE: MA QUALI QUELLE AUTENTICHE?”, un grande dibattito sul tema di attualità inerente all’autenticità delle sagre e al legame con il territorio che le ospita.

Oltre ai rappresentati delle numerose sagre presenti alla manifestazione, si confrontano sul tema illustri personaggi della scena toscana e nazionale: Davide Paolini – il famoso Gastronauta promotore di un movimento di tendenza di “cultura materiale” – Claudio Nardocci – Presidente dell’Unione Nazionale Pro Loco d’Italia –Michele Corti – Coordinatore degli incontri Ruraplini – e Aldo Mario Cursano – Vice Presidente Vicario Fipe – Confcommercio.

Una tavola rotonda che punta all’individuazione di quelle sagre che producono vere e proprie aggregazioni sociali intorno ad un obiettivo condiviso e comune: l’autenticità e la salvaguardia di quei prodotti che sostengono un rapporto genuino e autorevole con il luogo che li ospita.

Fra le new entry dell’edizione 2009, segnaliamo inoltre la Festa del Baito e dei prodotti del Parco, la Sagra della Strazzata, la Fiera regionale del miele, la Sagra del fungo amiatino di Bagnolo Santa Fiora, la rassegna dei prodotti tipici della montagna pistoiese, la sagra della Porchetta di Costano, la Sagra della Lumaca Riganella, la Sagra della Porchetta di San Savino e la Sagra della Panissa di Vercelli.

Territori in Festival riserva un importante appuntamento per gli appassionati di enologia: l’AIS Associazione Italiana Sommelier, presenta infatti presso il Salone Terme Tettuccio: Enogenio “L’INTELLETTO AL SERVIZIO DEL VINO”, una degustazione guidata che attraversa alcuni territori del mondo per mettere in evidenza il genio dell’uomo, il suo savoir faire e l’eccellenza dei terroir.  Grandi vini frutto di un lavoro geniale, dalla vigna alla cantina, dall’affinamento al marketing. Questo progetto nasce da un’idea e con la regia di Roberto Bellini, responsabile dell’immagine dell’A.I.S. Toscana.

Assolutamente da non perdere la Mostra degli strumenti musicali “Una Cascata di Sonorità” cura della UFIP di Pistoia e della Fondazione Luigi Tronci con l’esposizione di campane, tam tam, sculture sonanti forgiate dalle mani di abili artigiani. Un modo per conoscere l’evoluzione musicale, ma soprattutto uno stimolante  punto di vista antropologico sullo stretto connubio tra uomo e ritmo, forma e suono, fisicità e emozione. Gli spettatori potranno assistere e partecipare anche a due performance sonore.

L’inaugurazione ufficiale della manifestazione avrà luogo venerdì 25 settembre alle ore 18.00 presso le Terme Excelsior. Per l’occasione viene organizzato l’incontro SAGRE: MA QUALI QUELLE AUTENTICHE?”, un grande dibattito sul tema di attualità inerente all’autenticità delle sagre e al legame con il territorio che le ospita.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.