Moria api: secondo rivista americana dipende dal clima


E’ il riscaldamento globale il responsabile delle api negli ultimi anni. Lo scrive la rivista americana “Good”, confermando i risultati di una ricerca dell’Università di Milano del 2009. La drammatica diminuzione sarebbe da imputarsi ai cambiamenti climatici e potrebbe mettere a rischio la sopravvivenza della specie e della produzione di miele nei prossimi 100 anni. “L’attuale fase di cambiamento climatico denota un progressivo riscaldamento su scala globale che sta fortemente influenzando i sistemi biologici terrestri, in particolare l’anticipo degli eventi primaverili, tra i quali la fioritura e la migrazione degli uccelli”, spiega il direttore del Centro ricerche di Bioclimatologia dell’Università di Milano, Umberto Solimene, che ha coordinato la ricerca. “Il cambiamento climatico assume quindi un ruolo da protagonista nella genesi del fenomeno della moria delle api”, aggiunge in una nota. La moria sarebbe dovuta al restringimento della stagione invernale che, allungando di 20-30 giorni il periodo di attività delle api, sarebbe fonte di uno stress tale da compromettere la loro salute. Inciderebbero, inoltre, la sfasatura tra la ripresa dei voli e la fioritura, e l’aumento di covate precoci nella stagione invernale, maggiormente esposte agli attacchi dei parassiti.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.