Moscato d’Asti Docg: non si allarga la zona d’origine

vigneti asti
Il Tar ha bloccato l’allargamento della zona di origine del Moscato d’Asti Docg al Comune di Asti. Ne dà notizia Coldiretti Piemonte, che aveva promosso il ricorso dopo che il Ministero delle Politiche agricole aveva concesso l’iscrizione all’anagrafe viticola di alcuni ettari di vigneto Moscato d’Asti docg, senza un’adeguata pubblicità e senza consultare il Comitato Vitivinicolo Nazionale. “Un atto di giustizia verso l’economia del territorio e una chiara affermazione della qualità della nostra vitivinicoltura”, sostengono Roberto Moncalvo e Bruno Rivarossa a proposito dell’annullamento del decreto ministeriale dello scorso 16 maggio.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.