Mozzarella blu: chiusa l’inchiesta

Alimenti/ Guariniello:Mozzarelle blu forse anche in altre regioni
La procura di Torino ha chiuso l’inchiesta sulle mozzarelle che fuori dalle confezioni assumevano una colorazione blu. Quattro gli indagati, due tedeschi e due italiani: i pm Raffaele Guariniello e Ciro Santoriello ipotizzano i reati di vendita di alimenti non genuini e commercio di alimenti in cattivo stato di conservazione. Il colore blu, è stato accertato, è causato dalla presenza di batteri nelle acque di pozzo usate nella lavorazione. Decine i casi segnalati dal 2010 in tutta Italia.
Oltre alle quattro persone, alti dirigenti della Jaeger, che ha sede in Alta Baviera, della Granarolo, e della LatBri, sono state chiamate in giudizio le società in qualità di responsabili amministrativi. Tra i batteri trovati analizzando le decine di mozzarelle sequestrate in Italia ci sono lo pseudomonas, l’enterobacter cloacae e l’escherichia coli. Secondo l’ipotesi di accusa, le acque di pozzo sarebbero state usate nella lavorazione in luogo delle acque potabili allo scopo di risparmiare. I casi denunciati, intanto, non si sono fermati, anche se sono diventati più occasionali. Proprio oggi ne è arrivato in procura uno riguardante una burrata venduta in un supermercato di Torino, che ha assunto una colorazione blu. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.