Mozzarella di bufala; Consorzio: “non siamo stati commissariati”

mozzarella di bufala 4
Il Consorzio di tutela della mozzarella non e’ stato commissariato. Ad affermarlo e’ il vicepresidente del Consorzio di tutela della Mozzarella di Bufala Campana, Mimmo Raimondo. Commentando le affermazioni del ministro delle Politiche Alimentari e Forestali Luca Zaia, secondo il quale dai controlli effettuati risulterebbero sofisticazioni per il 25% della produzione di mozzarella di bufala, Raimondo ha infatti smentito categoricamente la notizia di un presunto commissariamento del consiglio di amministrazione del Consorzio. ”Non esiste alcun commissariamento – taglia corto il vice presidente del Consorzio – il ministro ha solo disposto l’invio di una commissione formata da quattro esperti che si aggiungeranno nei prossimi tre mesi al lavoro dei rappresentanti del cda.”. Raimondo e’ quindi intervenuto anche sulla notizia, diffusa dallo stesso Zaia, secondo la quale tra i campioni di latte di bufala contraffati con l’aggiunta di latte vaccino ve ne sarebbe uno proveniente dalla produzione del presidente del Consorzio, Luigi Chianese. ”Tra i quaranta prelievi effettuati in un anno – ha proseguito Raimondo – vi e’ un solo campione che risulterebbe contraffatto. Dico risulterebbe, poiche’ siamo in attesa delle ‘controanalisi’. E’ evidente che non si puo’ condannare nessuno prima dei risultati delle controanalisi, che potrebbero capovolgere la situazione”. Infine, Mimmo Raimondo ha anche messo in discussione i dati presentati dal ministro Zaia a proposito del numero di prelievi risultati contraffatti. ”A noi risulta che i campioni di latte ‘incriminati’ non superano il tre per cento del totale. Il ministro parla del 25 per cento. Sono dati chiaramente contrastanti, sui quali attendiamo con serenita’ una parola ufficiale. Chiedo a tutti gli organi di informazione di essere precisi e puntuali nel divulgare le notizie – ha concluso il vicepresidente del Consorzio di tutela della Mozzarella di Bufala Campana – E’ un momento delicato, e non vorrei che qualcuno cavalcasse la tigre in vista delle prossime elezioni regionali”. Di tutt’altro tono sono invece le parole dell’ex presidente dell’Associazione Nazionale Allevatori Bufalini ed ex consigliere salernitano del Consorzio di Tutela, Ettore Bellelli. ”Abbiamo toccato il fondo – ha commentato – La notizia non mi sorprende, anzi era inevitabile. Per anni, il presidente Chianese ha detto il comparto soffriva di una iperproduzione di latte di bufala, tanto che si e’ battuto in prima persona per introdurre nel disciplinare la possibilita’ di utilizzare latte congelato. I controlli di questi mesi, dimostrano esattamente il contrario: latte di bufala non ce n’ e”’. ”Per anni c’e’ stata una sordida speculazione da parte di alcuni soggetti e alcuni caseifici che hanno solo speculato sull’affare delle mozzarelle. Ora non ci resta che rimboccarci le maniche e ripartire, sperando che il prossimo consiglio di amministrazione sia formato non solo dai trasformatori del latte, ma anche dai produttori, in rappresentanza dell’intera filiera”. (da Ansa)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.