Mozzarella Dop a prova test Germania, 100% entro parametri

mozzarella di bufala 5E’ di nuovo ‘Campania Felix’ per la mozzarella di bufala campana Dop. La specialità casearia risulta a prova di test tedesco che ha decretato, per voce del laboratorio Tuv di Slegen, la ”completa assenza di sostanze inquinanti” in 20 campioni presi casualmente in diversi punti vendita in tutto il territorio italiano. Le analisi effettuate in Germania, specialistiche e particolarmente onerose, sono state richieste dal Consorzio per la tutela del formaggio Mozzarella di bufala campana nell’ambito dell’Operazione Trasparenza’ promossa con quattro associazioni a difesa dei diritti dei consumatori (Federconsumatori, Unione nazionale dei Consumatori, Codici, Adusbef) per rispondere all’allarme ‘Terra dei Fuochi’ che alle imprese è costato in due mesi oltre 15 milioni di euro, ha sottolineato il direttore generale del Consorzio di tutela Antonio Lucisano, stimando un calo delle vendite, tra ottobre e novembre, del 30%. Tutti e 20 i campioni di mozzarella di bufala campana Doc sottoposti nelle ultime tre settimane ai test su brucellosi, metalli pesanti, diossina, Pcb più diossina, ”sono sotto i limiti di legge” ha detto l’Ad del laboratorio Tuv Antonio Josè Via, nel precisare che “il campione col valore più alto di diossina e di Pcb+diossina non è arrivato neanche a un quinto dei limiti di legge. C’è poi assenza assoluta di brucellosi, e nessuna traccia di piombo”. ”Sono dati che ci tranquillizzano: abbiamo dimostrato che – ha commentato il direttore del Consorzio – non c’entriamo nulla con la Terra dei Fuochi, siamo la Campania Felix, una regione che ha 500mila ettari di superficie agricola mentre la famigerata Terra dei fuochi interessa alcuni punti di 840 ettari, per i quali è stata richiesta la perimetrazione” ha detto il direttore del Consorzio, esprimendo la soddisfazione per la serenità che ritorna su un comparto con una miriade di piccole imprese che fanno un colosso: siamo la Fiat della Campania – ha detto Lucisano – con 15 mila addetti al Sud e un fatturato che si attesta sui 500 milioni di euro’.”Lo dico da mesi. La nostra mozzarella, la migliore, la più controllata” commenta su Twitter il presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro, le analisi sulla mozzarella di bufala Dop che ne hanno certificato la qualità ”al di là di ogni ragionevole dubbio”. Ai consumatori, Federconsumatori, Unione Nazionale dei Consumatori, Codici e Adusbef raccomandano l’acquisto di mozzarella a marchio Dop perché ne garantisce la tracciabilità e invitano a diffidare delle mozzarelle sfuse, illegali. (di Alessandra Moneti) (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.